Informazioni personali

Le mie foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

mercoledì 23 novembre 2011

Le gelatine di mele cotogne

Aprile2009_2771

Ho fatto delle caramelle con il succo ristretto della bollitura delle mele cotogne.
Una mia collega di lavoro,Bice, me ne aveva parlato da tempo ma io,regolarmente,buttavo l'acqua delle mele che mettevo a cuocere per fare la cotognata e la marmellata di mele cotogne.
Una sera mi sono decisa perchè avevo delle mele che "poltrivano" in una cesta da un pò di tempo.

Ingredienti: mele cotogne,zucchero,acqua,stampini in silicone.

Ho lavato le mele e,senza togliere la buccia,le ho tagliate a pezzettoni.Ho messo il tutto in tegame coprendole con acqua.
Ho fatto bollire fino a quando le mele erano morbide,poi le ho scolate conservando il liquido di cottura.
Ho pesato il liquido di cottura ed ho rimesso tale liquido nel tegame unendo pari quantità di zucchero.
Ho acceso il gas ed ho fatto bollire a fuoco medio per parecchio tempo (non so dirvi con esattezza quanto perchè mentre facevo altre cose)
Ogni tanto controllavo la cottura e mi accorgevo che il liquido diventava sempre più scuro.
Ad occhio ho capito che era giunto il momento di spegnere il gas.
Ho subito travasato una parte in un barattolo bormioli per farne una gelatina (spero) da consumare con lo yogurt greco ed il  resto l'ho messo dentro stampini in silicone (sfere per cioccolatini).Ho fatto freddare.

Le ho tolte dallo stampo e le ho fatte asciugare bene all’aria su carta da forno.

In ultimo ho passato le gelatine nello zucchero semolato.

Ecco i risultati:

 

 Aprile2009_2759

Aprile2009_2765

P.S.  che non vi venga in mente di buttare le mele cotogne!!!!Potete farne un’ottima marmellata o dei fruttini fantastici.

39 commenti:

  1. che belle, segno la ricetta che voglio passarla a mia mamma!! bravissima...

    RispondiElimina
  2. Ma che caramelle goduriose...
    un buon modo per usare le mele cotogne...brutte forse...ma ottime
    un bacio

    RispondiElimina
  3. ciao Mariabianca
    bellissimi ricordi d'infanzia, le tue sono scenografiche e fantastiche.
    Purtroppo quest' anno ho saltato sia uva che mele cotogne :(
    baci

    RispondiElimina
  4. Ciao Mariabianca, posso addolcirmi la mattina con due o tre delle tue belle gelatine? ^_^
    Le mele cotogne mi fanno pensare alla mia nonnina *_*

    Baci e buona giornata,
    Tiziana

    RispondiElimina
  5. Mariabianca ma che belle che sono! io le avevo prese anni fa a Trapani, fatte artigianalmente, poi non sono più riuscita a trovarle in nessun'altra parte di Italia, grazie a te posso prepararle. concordo con te sul fatto che in motle preparazioni si va a occhio, specialmente per quanto riguarda i frutti, lì ci sono molti fattori ad incidere sul tempo di cottura. Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Buongiorno ragazze,le foto delle gelatine sono vecchiotte (si vede da come sono sfocate!!).Al
    momento mangio marron glacè (ricetta della Faustina).
    Un abbraccio a tutte.

    RispondiElimina
  7. BELLO BELLO BELLO, CHE BELLO IL TUO BLOG!!!!Adoro la Sicilia e la sua cucina, ho avuto modo di apprezzare qst terra, voi siciliani e la vs cucina negli anni in cui mio padre ha lavorato a Palermo... e poi sei una prof di lettere, divertente, appassionata, insomma COMPLIMENTISSIMI!!!!!Buona giornata, Simo

    RispondiElimina
  8. Ma che idea geniale!!! Queste gelatine sono davvero golose e poi sicuramente " sane" da poter dare ai nostri bimbi un pò più a cuor leggero! Mi stupisci sempre, sei davvero una forza !
    Bacioni

    RispondiElimina
  9. wow wow e ncora wow complimenti per le tue gelatine di pesche ....bravissima
    lia

    RispondiElimina
  10. saranno deliziose , ed anche se non vado pazza per la caramelle e le gelatine di sicuro queste le assaggerei per la particolarità dell'ingrediente principale , ma sai che quest'anno non ho visto neanche una mela cotogna ?? :-(

    RispondiElimina
  11. Mmm belle e chissà che buone!

    RispondiElimina
  12. SONO UNO SPETTACOLO DA VEDERE FIGURIAMOCI D'ASSAGGIARE BUONA GIORNATA

    RispondiElimina
  13. Ma quanto devono essere buone?!!! Sono splendide, complimenti!

    RispondiElimina
  14. Ti son venute perfette perfettine, bravissima! Ma dove la trovate tutta 'sta inventiva?? Dove si compra??

    RispondiElimina
  15. Ma che meravigliaaaaaa!!! Grazie per la ricetta!! Un bacione.

    RispondiElimina
  16. Stavo cercando le mele cotogne, ma qui sembra un'impresa. Se le trovo provo a fare queste gelatine sono carine anche da regalare per Natale.

    RispondiElimina
  17. Ho gia fatto la marmellata di mele cotogne, ma non importa comprerò altre mele per provare queste deliziose gelatine! Brava! Ciao

    RispondiElimina
  18. che meraviglia! Io facevo la cotognata utilizzando la polpa e facendo restringere tutto a lungo, ma queste gelatine così trasparenti e dalla forma perfetta sono fantastiche: Brava!

    RispondiElimina
  19. ciao Mariabianca, sai che non ho mai usato le cotogne? Non sono, per così dire, "nelle mie corde". La mia vicina invece, di origini siciliane, fa spesso la marmellata (e quest'anno mi sono offerta gentilmente di darle il mio parere circa la bontà, naturalmente me ne dovrà regalare un vasetto!!!), ora le parlerò della tua idea. l'aspetto è bellissimo ed invitante.
    Hai letto il mio commento alla tua risposta sui marroni? Nel caso lo trovi lì sotto, dal pane.
    Ciao carissima, un bacio e a presto

    RispondiElimina
  20. Ciao mariabianca e pensare che ai miei figli gliele compro le gelatine! Buona idea grazie prendo subito nota. Un abbraccio

    RispondiElimina
  21. Che idea ottima, sono fantastiche, e sicuramente più buone e genuine di quelle comprate!

    RispondiElimina
  22. uuuuuuhhh le gelatine! mi ricordano mia nonna, però quelle alle fragole, ne assaggerei volentieri una alle mele cotogne :-)

    RispondiElimina
  23. le adoro! sono almeno due anni che penso di fare le gelée di frutta e non ho mai il coraggio, ma tu mi invogli parecchio! bravissima cara :) ciauuu :XX

    RispondiElimina
  24. Grazie a tutte ed un abbraccio.

    RispondiElimina
  25. mmmm che buone!!! mia mamma le fa spesso, io invece non ho mai provato! ma sai che qui a Messina non trovo facilmente le mele cotogne? :( mannaggia, non mi arrendo, devo assolutamente far provare alla mia piccola questa delizie!! altro che caramelle!
    un bacione!

    RispondiElimina
  26. Ci credi se ti dico che prima o poi me l'aspettavo? :)
    Da buona siciliana...non potevi non pubblicare una simile delizia...io le adoro!!! :))
    Bacioni

    RispondiElimina
  27. ma che splendore... sono perfette! e sicuaramente buonissime:-) ne prendo un po' :-P bacioni

    RispondiElimina
  28. bellissime, ottime per fare impazzire i miei nani il giorno di santa lucia!

    RispondiElimina
  29. Che bella idea!!! Mi sembrano adatte anche per dei regalini di Natale

    RispondiElimina
  30. ottime queste gelatine!!!!
    Non avrei mai pensato di farle con le mele cotogne!
    Qui da me non è proprio facilissimo trovarle.....
    Baci. Stella.

    RispondiElimina
  31. Cara ma che ideone che hai, le gelatine sono bellissime e direi anche molto buone!!
    Com'è la situazione maltempo da te?? Tutto ok?
    Un bacio

    RispondiElimina
  32. Maria, sei un mito hai sempre delle ricette fantastiche!

    RispondiElimina
  33. ciao Mariabianca
    proverò sicuramente a fare questi bonbon gelatinosi.
    Mi piace un sacco l'incipit del tuo blog!
    :-)

    RispondiElimina
  34. Mi ricordo che mia suocera faceva con le mele , una buonissima marmellata, però con le bucce ed i torsoli compresi i semi una gelatina trasparente .Non mi ricordo come facesse e neppure le dosi.Tu sai come fare ? Ciao Naria.

    RispondiElimina
  35. Ciao Naria,purtroppo non ti posso aiutare perchè conosco soltanto questa ricetta per fare le gelatine di mela cotogna.

    RispondiElimina
  36. So che sono state postate tanto tempo fa ma ho bisogno di un aiuto, ho fatto le gelatine. Però di sopra sono belle asciutte ma se le sformo la parte sotto non si stacca bene rimane attaccata allo stampo. Questo è quello in silicone x i cioccolatini. Come faccio a farli uscire senza che si sfracelli? Hanno asciugato 15 ore circa in frigo e almeno 11 fuori perché pensavo fosse colpa dell umidità del frigo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Yle può capitare che le gelatine stentino ad asciugarsi.Spero non avrai usato uno stampo in silicone stretto e profondo.Il mio consiglio è quello di uscire subito le gelatine dallo stampo ( anche se si possono rompere e rovinare l'estetica) perchè rimanendo lì non si asciugano mai se non in superficie.Appena le togli dallo stampo falle asciugare per alcuni giorni girandole spesso.Poi impanale più volte nello zucchero semolato.Speriamo bene!!!

      Elimina
    2. Grazie mille si sono sformate benissimo credo, nella mia ignoranza, che l umidità del frigo non le faceva asciugare nella parte inferiore. Avevo solo questi stampi ovvero misti natalizi cuori e quadratini ma non è stato un problema. Adesso sono in un vassoio, bellissime, x quanto devo fare asciugare prima di passare nello zucchero? All aria?o al sole? Che metto sopra?

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...