Informazioni personali

La mia foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

martedì 17 aprile 2012

Le brioches siciliane con il tuppo

10

Buongiorno

Sono da giorni “ disperatamente” senza connessione internet ( e non so per quanto tempo ancora lo sarò).

Fra pochi giorni il mio blog compirà un anno per cui ho voluto comprare una chiavetta che mi fa “ disperare” perchè non funziona bene.

Scusatemi se non sono presente,al momento, nei vostri blog e ringrazio tutte le amiche che hanno lasciato tanti commenti al mio ultimo post.

Questa ricetta doveva partecipare al bellissimo contest di Assunta ( La cuoca Dentro )e di Donatella( Fior di rosmarino)ma non è stato possibile per il  motivo sopra citato.

 

 

Le brioches siciliane sono state il mio “ chiodo fisso” per lunghi anni. Ho provato tante ricette ma nessuna mi soddisfaceva…..ci somigliavano ma non erano le “ nostre” brioches siciliane vendute nelle gelaterie.

Intanto cercavo e non demordevo……un giorno una signora di Palermo,Zarina,nel sito di cucina dove ero (e lo sono ancora anche se non più attiva)felicemente iscritta,cookaround,ha postato una ricetta: “ impasto per brioches o rosticceria”.

Era inserita tra le ricette non fotografate con tutti i passaggi,era scarna,essenziale ma subito capii che si trattava di quello che cercavo. Una sola foto mi dava l’idea di come potevano essere e fu…….AMORE A PRIMA VISTA!!!!

Da allora con questo impasto ho fatto di tutto e di più: brioches siciliane con il gelato,brioches ripiene di marmellata o di ricotta,bomboloni alla nutella,treccine,chiocciole,calzoni al forno e calzoni fritti,pizzette,ravazzate palermitane(con dentro il ragù alla bolognese e poi messe in forno),rollè con wurstel,iris fritte dolci (con ricotta) ed iris fritte salate (con ragù),cornetti salati e dolci……….…..ne volete ancora?

Date libero sfogo alla fantasia!!!!!!!!!!!!!!!!!!

E’ una pasta morbidissima,quasi “ commovente”,senza uova,senza burro ma con un ingrediente essenziale: lo strutto.

Ringrazio di cuore Zarina per avermi fatto smettere di cercare.

1

Ricetta postata da Maria Bianco su panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti per 8 brioches (consiglio doppia,tripla,quadrupla dose,hihihihihihi….)

250 g di farina manitoba

250 g di farina 00

250 ml di acqua

60 g di strutto

25 g di lievito di birra ( in estate se ne può mettere molto meno)

10 g di sale

10 g di miele di fiori Luna Di Miele

50 g di zucchero (Zefiro extrafine) Eridania

Inoltre:

apparecchio bimby oppure qualunque impastatrice oppure ….le mani!!!

un uovo sbattuto (non mi ricordavo ed ho spennellato con il solo tuorlo ed un goccino di latte)

un vasetto di crema piccante di nocciole e cacao Siloepic Terra In Cielo

marmellata di mandarini e cognac Erizia Colle Vicario

nutella

ricotta di pecora

zucchero a piacere per condire la ricotta

scagliette di chocolight ( e…si….il light ci vuole….)fondente Venchi

zucchero al velo vanigliato

Versione con il bimby:

Inserire nel boccale bimby l’acqua,lo strutto e lo zucchero e fare andare per 45 secondi a 90° velocità 4.

Aprire il boccale ed aggiungere il lievito di birra facendo andare per 5 secondi velocità 4.

Aprire ancora il boccale ed unire le due farine,il sale ed il miele; fare andare prima un minuto a velocità 6,poi due minuti a velocità spiga.

Togliere l’impasto dal bimby,fare una palla,inciderla a croce e farla lievitare in forno per un’ora.

Mentre si aspetta la prima lievitazione,preparare la ricotta condita unendo,in ciotola,alla ricotta lo zucchero e le scagliette di cioccolato.

Trascorso il tempo,preparare le brioches.

Fare otto palle grandi ed otto palline piccole (il famoso “ tuppo” siciliano).

Allargare,con le mani,le otto palle grandi e riempirle a piacere.

In alcune ho messo la ricotta,in altre la nutella,in altre la marmellata di mandarini e cognac ed in altre la crema piccante di nocciole e cacao. Chiudere bene le palle di pasta e poggiare in teglia su carta forno con la chiusura sotto.

Aggiungere i “ tuppi” ad ogni brioches incastrandoli bene in modo da non “ andarsene” per i fatti loro durante la cottura in forno.

Lievitare ancora altre due ore al calduccio.

In ultimo spennellare,con delicatezza,con uovo sbattuto ed infornare a 220° per circa 10-12 minuti.

Non devono colorire troppo (devono essere un po’ più chiare di quelle che ho fatto io….vedi ultima foto,quella vecchia).

Appena pronte,farle intiepidire (per chi sa aspettare!!!!) e spolverarle di zucchero al velo.

C’è bisogno che vi dica come farle senza il bimby?

Siete troppo brave,non c’è bisogno!!!!

Ah dimenticavo!! C’è bisogno che vi dica quanto siano buone?

No….non c’è bisogno!!!!!!!!

Nota: siccome era una ricetta che doveva partecipare ad un contest,i vari ripieni mi sono venuti tutti decentrati,cosa che non mi era mai accaduta….la troppa voglia di perfezione gioca brutti scherzi!!!!!!!

 

53

 

19

2

 

6

 

8

 

 

9

 

 

11

 

 

13

 

 

 

15

 

 

16

 

 

21

16

Quest’ultima è una vecchia foto……

45

50 commenti:

  1. Deliziose queste brioches, mi sono sempre state tanto simpatiche con quel "toupè" in cima. Anche se le uniche due volte che ho provato a farle mi è miseramente crollato giù!!! Golosissime nella versione col ripieno. Mi intrica un sacco la cremina piccante. Baci, buona giornta

    RispondiElimina
  2. me ne fai avere una di queste delliziose brioches.
    ciao ciao
    emme

    RispondiElimina
  3. non sai quanto amo queste brioche!!!!sono buonissime non si può resistere davanti a tanta bontà!!!!ti auguro una buona giornata e spero che possa risolvere i tuoi problemi di connessione:)

    RispondiElimina
  4. Maria Bianca, sono bellissime! Non le conoscevo, devono essere buonissime con un ripieno così particolare.

    RispondiElimina
  5. che meraviglia...posso una?? complimenti...

    RispondiElimina
  6. Al più presto!!! Te le copio al più presto!!! Sono spettacolari Mariabianca!♥

    ..vittima anche tu della connessione ballerina??? ..io ce l'ho a canguro!!
    ... purtroppo la mia zona non è servita benissimo, ma forse è un bene , o non farei altro che impastare e stare al pc , ihihih un bacio , carissima!

    RispondiElimina
  7. Ma che spettacolo, eccome se le provo. Mi spiace per la tua connessione.

    RispondiElimina
  8. miiiiiiiii, ma se ci fai tutte queste nostre meraviglie è proprio una ricetta da salvare!!!

    ^_^
    roberta

    RispondiElimina
  9. che belle!!!Ti sono venute uno spettacolo!!!Bravissima!!

    RispondiElimina
  10. Da quando le ho mangiate in un viaggio in Sicilia ne cerco la ricetta, ma nessuna mi da' abbastanza soddisfazione :) Dovrò provare questa ricetta :)

    P.s Anche io ero felicemente iscritta a cookaround, ma con poca partecipazione e adesso sono del tutto inattiva..

    RispondiElimina
  11. e hai ragione!!! e' meraviglioso questo impasto!!! E che ricette!!! hai fatto una meraviglia dietro l'altra!!! Bravissima!!!
    Un abbraccio!!!
    M.Luisa.

    RispondiElimina
  12. Dopo la tua descrizione, ci tocca provarle!!!!!!!!!!!!!!!!Bella ricetta e come sempre belle foto!!!!!!!!!!Ciao, buon proseguimento!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  13. Deve essere una bontà! Mi copio la ricetta.

    RispondiElimina
  14. Grazie a voi,in serata visiterò i vostri blog ( chiavetta permettendo!!!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, ho visto per caso la tua ricetta di queste meravigliose brioches e ho deciso di provarle, ma vorrei sapere il procedimento a mano

      Elimina
  15. Una vera meraviglia, da rifare al più presto! Già sento "l'acquolina in bocca"! Grazie per questa ricetta! Un bacio

    RispondiElimina
  16. Maria Bianca, una meraviglia per occhi e palato!!!

    RispondiElimina
  17. Che buone mi sto mangiamo il monitor magari ci Provo a farle am sono sicura Che non veranno come I tuoi

    RispondiElimina
  18. Basta entrare nel tuo blog ...e poi PUFF! Scatta qualcosa...il dialogo iniziale è meraviglioso, e tu sei proprio un tipo da conoscere meglio!!!
    Mi aggiungo volentierissimo ai tuoi followers..,ps. SEI GRANDE!!
    A presto, prestissimo,
    Paola

    RispondiElimina
  19. Ma che bello questo blog...ho bisogno che qualcuno mi insegni a cucinare...

    RispondiElimina
  20. provero' anche la tua versione..grazie per averla postata..buona serata e baci

    RispondiElimina
  21. che spettacolo! me le salvo!

    RispondiElimina
  22. ok che son bresciana ma... come posso non averle mai assaggiate?!

    RispondiElimina
  23. ma sono quelle dove si può mettere anche il gelato????

    RispondiElimina
  24. Sono soprattutto quelle dove si può mettere il gelato ma poi ci puoi fare qualunque cosa.

    RispondiElimina
  25. eh....quel tuppo...queste briochine sembrano signorinelle d'altri tempi! ma quanto sono buone...e brava Zarina che ti ha permesso di preparare queste delizie!
    bacioni

    RispondiElimina
  26. Penso che tu abbia fatto venire la voglia di mangiarle, di provare a rifarle, di ingegnarsi con i ripieni a tutti, sia quelle che già le conoscono, sia quelle che non le hanno mai mangiate, come me!! Buona serata!

    RispondiElimina
  27. Capita al momento giusto: mi serve per un'amica che lascerà la sicilia ma vuole portarsi dietro... le briochine!
    Le giro la ricetta con molta fiducia, sapendo che non resterà delusa.
    A proposito: quando decidi di venire a palermo per fare compere fammelo sapere! ;-)

    RispondiElimina
  28. non mi crederai ma anch'io era da tempo che cercavo la ricetta delle briosche con il famoso tuppo...ricordi di infanzia....da piccola era la mia briosche preferita, e a Bari c'era solo una famosa pasticceria "Stoppani" che ne sfornava di ottime...ora finalmente l'ho trovata la famosa ricetta e mi fido della tua!!!complimenti...un abbraccio!

    RispondiElimina
  29. Che meraviglia, già segnata! Grazie per averla postata!Ciao

    RispondiElimina
  30. Vi ringrazio per la fiducia ma vi avverto: vanno mangiate presto perchè come tutte le brioches perdono tanto il giorno dopo.
    Comunque appena fatte sono una delizia per il palato...parola mia!!!

    RispondiElimina
  31. Che meraviglia le mie amate brioches!!! Brava brava e buon blog-compleanno se non dovessimo sentirci :)

    RispondiElimina
  32. Stupende! Salvate su Pinterest così non mi perdo la ricetta :)

    RispondiElimina
  33. Ma sono stupende..meravigliose..goduriosissime...copio subitissimo ..grazie per averle postate...non vedo l'ora di farle :))) bravaaaaaa

    RispondiElimina
  34. Tesoro, ammiratissima sono!!!! :D
    Quelle brioche sono da svenimento!!!!
    Ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
  35. Beddissime sono complimenti Mariabianca!!!

    RispondiElimina
  36. Ciao Maria , io essendo catanese ho mille ricette della pasta per rosticceria ,ma le brioche non venivano mai abbastanza morbide , ho fatto oggi questa tua versione ed erano morbidissime davvero , poi di una semplicità allarmante....ho messo tutto nel robot e ho fatto andare , buonissime col gelato , da riprovare perchè ho usato tutta farina 00 , penso che con metà manitoba vengano pure + alte...grazie e un abbraccio , il tuo blog è troppo bello e colorato ,è un piacere venirti a trovare!

    RispondiElimina
  37. Salve ho appena trovato questa tua splendida ricetta e ho deciso di provarla in alternativa ad un'altra già collaudata. Non ho il bimby ed ho il robot fuori uso al momento. Mi spiegheresti i passaggi per l'impasto a mano. Te ne sarei davvero grata. Luisiana

    RispondiElimina
  38. Ciao Luisiana,scusami per questa risposta che sta arrivando in ritardo.
    Non ho mai impastato queste brioches a mano ma ti posso dire come farle:
    Sciogli il lievito di birra in acqua tiepida insieme allo zucchero.
    In una ciotola metti le due farine,fai una conca ed al centro ci metti lo strutto morbido,il miele e cominci ad impastare unendo,pian piano l'acqua con il lievito.Subito dopo aggiungi il sale ed impasti bene il tutto.Ricordati che è un impasto molto morbido ma non devi aggiungere altra farina perchè altrimenti rovini tutto.Attenta al forno perchè devono venire chiare come nell'ultima mia foto.Se le farai mi farà piacere sapere come ti sono venute.
    Buona domenica a te.

    RispondiElimina
  39. Maria , ho fatto un post con la tua ricetta ( o quasi )nel mio blog , se ti va passa a trovarmi , a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le ho viste,ti ho già scritto lì...meravigliose!!!

      Elimina
  40. Complimenti, professionalità da vendere . Quelle che faccio io hanno gli stessi ingredienti, però l'indomani non sono più soffici, mi sa dire perchè?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' la caratteristica delle brioches....o si mangiano presto o si surgelano.Le gelaterie di Trapani le conservano dentro grossi barattoli di vetro chiusi con coperchio.

      Elimina
    2. Ciao Mariabianca, la tua ricetta è riuscitissima. Le ho appena sfornate e assaggiate, una goduria!!!!
      Ne ho provate tante ma questa è la migliore.
      Volevo chiederti, secondo te quando è meglio surgelarle? Grazie ancora per queste meraviglie!!!!
      Clara

      Elimina
  41. che buone, le adoro, peccato che a Roma non le fanno :) Rosalba

    RispondiElimina
  42. Ciao Clara sono felicissima che ti siano venute bene,vedrai quante bontà si possono fare con questo impasto.Personalmente non le ho mai surgelate ( sempre finite in giornata!!!)ma puoi provare a surgelarne qualcuna dopo cotta per poi scongelarla nel microonde.Se la cosa riesce dammi notizie così da provarci anch'io.
    Grazie e buona serata.

    RispondiElimina
  43. Provate!!!eccezionali!!!!

    RispondiElimina
  44. Ciao Mariabianca complimenti! Io ho provato ieri con il bimbi ma non avendo in casa lo strutto, ho usato la margarina. L'unico problema è che non sono venute morbide internamente ed esternamente come dovrebbero essere ma fuori sì è formata una crosta e dentro sono venute un po' ammassate. Ho seguito tutti i tempi di lievitazione ma non capisco cosa sbaglio. È importante lo strutto? In qualche ricetta ho letto che prima di metterle in forno sì possono spennellare con un po' di latte: forse serve ad ammorbidirle?

    RispondiElimina
  45. sono davvero ottime! Se conservate in un sacchetto freezer sono morbide anche l'indomani. Inoltre, se induriscono non buttarle perchè si possono fare le classiche iris fritte palermitane.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...