Informazioni personali

La mia foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

giovedì 19 settembre 2013

Il pesce spada alla messinese con vaporiera Lekuè

12 

La cottura a vapore ha sempre avuto su di me grande fascino; basti pensare che,da brava siciliana,cucino il couscous a vapore così come me lo hanno insegnato in famiglia.

Da Wikipedia:

La cottura a vapore è una tecnica di cucina con cui si evita il contatto diretto tra l'acqua ed il cibo da cuocere. Il sistema permette inoltre di rinunciare all'impiego di olio o altre sostanze grasse. Le pietanze vengono adagiate su una superficie permeabile, ad es. provvista di aperture (cestino di metallo, ripiano di bambù etc.), sotto la quale si trova il fondo della pentola con uno strato di acqua allo stato liquido.

Grazie alla copertura si instaura nella pentola una circolazione di aria e vapore grazie alla quale si cuoce il cibo. In linea di massima con la cottura a vapore si raggiungono temperature leggermente inferiori a quelle generate con la cottura tradizionale. Merita un discorso a parte la cottura a vapore praticata con l'ausilio della pentola a pressione.

Il sistema è diffuso in tutti il mondo. In particolare è popolare in Asia, dove vengono usati pure apparecchi elettrici appositamente concepiti (ad esempio per il riso). Anche il piatto tradizionale del Nordafrica, il cuscus, prevede una cottura al vapore ed un recipiente apposito (due pentole sovrapponibili ad incastro, quella superiore col fondo bucherellato), denominata cuscusiera. In Europa è usuale che il metodo venga utilizzato per le verdure.

Cuocere a vapore è spesso meglio che lessare, in quanto, oltre al minor uso di grassi, è più difficile che vengano disperse le sostanze aromatiche e nutritive (ad esempio i sali minerali o le vitamine idrosolubili), per diluizione, nell'acqua (che spesso viene scartata). D'altro canto, diverse pietanze non possono essere preparate a vapore: la carne grassa, ad esempio, necessita di temperature relativamente alte, che non sempre possono essere generate con questo sistema; per il pesce, invece, la cottura a vapore è considerata un buon sistema.

È importante, usando questa tecnica, scegliere il giusto livello dell'acqua: se è troppo alto, c'è il pericolo che con il contatto tra cibo ed acqua le sostanze nutritive ed aromatiche vadano disperse; se è troppo basso, potrebbe accadere che tutta l'acqua finisca per evaporare prima che la cottura sia compiuta.

6

La vaporiera Lekuè permette di cucinare in modo sano e veloce più alimenti alla volta.

5

Ingredienti:

due fette di pesce spada

aglio e prezzemolo q.b.

una manciata di capperi di Pantelleria Bonomo e Giglio

due panini raffermi

un cucchiaio colmo di formaggio pecorino grattugiato

sale e pepe q.b.

patate ( quantità a piacere)

olio extravergine d’oliva

Inoltre:

vaporiera in silicone Lekuè

acqua

due pomodorini

un tegame di media misura

 

Togliere la pelle esterna alle fette di pesce spada e salarle.

In un mixer frullare i due panini raffermi fatti a pezzi.

Condire la mollica ottenuta con olio,sale,pepe,pecorino,aglio tritato e prezzemolo.

In uno dei due cestelli della vaporiera Lekuè mettere la prima fetta di pesce spada e,servendosi di un cucchiaio,coprirla con la mollica condita.

Cospargere sopra una manciata di capperi e sovrapporre l’altra fetta di pesce spada. Condire anche questa fetta con la mollica ed i capperi.

Sbucciare le patate e farle a fette.Metterle nel secondo cestello della vaporiera Lekuè e condirle con un giro di olio,sale,aglio e prezzemolo.

Porre sul fuoco il tegame con acqua ( non troppa altrimenti si bagna la vaporiera)

Non è indispensabile ma ho messo nell’acqua due pomodorini tagliati a metà,uno spicchio d’aglio intero,un po’ di prezzemolo ed un filo d’olio.

Appena l’acqua bolle porre il primo cestello della vaporiera ( quello con le patate) e sopra incastrarvi il secondo cestello ( quello con il pesce spada). Chiudere subito con il coperchio in dotazione e cuocere.

La cena è stata servita!!!!!!!

1

 

3

 

 

 

11

 

8

21 commenti:

  1. Ciao cara Maria... Un secondo sano e saporito ! Penso si possano utilizzare anche altri tipi di pesce .... Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente mia cara Loredana...un abbraccio.

      Elimina
  2. Ottima ricetta,ottima esecuzione e fantastico il metodo di cottura....è una super sana ricetta.
    Bacioni
    Z&C

    RispondiElimina
  3. Adoro la cottura a vapore e quando posso vi ricorro sempre. Mi permette di usare mooooolto meno sale di quanto si farebbe altrimenti e questa è una cosa che trasmetto anche alle mie pazienti :) Questo filetto di pesce è davvero gustoso :)

    RispondiElimina
  4. Io non cucino mai a vapore (non mi chiedere perchè, perchè non lo so) ma la vaporierà ce l'ho e il tuo pesce spada ha un aspetto davvero invitante...
    Devo rimediare! ;)

    RispondiElimina
  5. cucino molto spesso a vapore ma una vaporiera così carina non ce l'ho....Ci faccio un pensierino!

    RispondiElimina
  6. Un secondo molto buono, cucinato perfettamente. I prodotti Lekuè sono meravigliosi. Ciao
    Ti seguo su bloglovin.

    RispondiElimina
  7. Veramente una ottima ricetta sana ma saporita.mi piace

    RispondiElimina
  8. ciao cara
    bellissima questa vaporiera!! la ricetta che hai postato ha foto da urlo e sembra perfetta!! voglio provare....sai per la mia dieta ^_^.
    bacio

    RispondiElimina
  9. Ciao Mariabianca, dopo l'estate rieccomi qui e anche da te sia per salutarti che per gustarmi il pesce spada alla messinese: favoloso! Ho la vaporiera per cui non posso che provarlo :)
    Baci,

    RispondiElimina
  10. woooooooooooow!! lo proverò... nel fine settimana!!!

    RispondiElimina
  11. Vi ringrazio e vi auguro un buon fine settimana

    RispondiElimina
  12. Ciao Maria ! Adesso cucini anche con la vaporiera super sfiziosa ... troppo forte ! Bella ricetta questa del pesce spada ! che sapori nella tua cucina ! ciao un abbraccione !!!

    RispondiElimina
  13. ciao tesoro, io adoro la cottura a vapore, la uso però in inverno, d'estate verrebbero tutti i norvegesi a fare la sauna nella mia cucina e non sarebbe bello vidiri tutti ddi vrigogni a lu vientu no?? ;-) hihihi detto questo, che sarebbe il mio aforisma del sabato pomeriggio, ti dico che sta ricetta è bellissima, l'ho già provata ma non al vapore, s'ha da fà!! buon we e baciuzzi

    RispondiElimina
  14. adoro la cucina a vapore perchè impedisci ai sapori e alle sostanze salubri dei cibi di dissolversi nell'acqua. Ottima ricetta, come sempre da copiare subito!!! un bacione!!!

    RispondiElimina
  15. Ciao, Maria! E' stupendo l'aspetto di quel pesce spada; nonostante la cottura a vapore, sembra sia stato gratinato al forno. Ha una bellissima doratura.

    RispondiElimina
  16. ho mai trovato poco appetitosa una tua ricetta? Te lo dico io: no! Ecco... riesci persino ad intrigarmi con una ricetta a vapore, metodo di cottura che,confesso, per quanto molto salutare, non amo particolarmente. Tutto dire, neh?
    Un abbraccio carissima :)

    RispondiElimina
  17. Ciao passo a invitarti al mio secondo contest!

    http://incucinacongioia.blogspot.it/2013/09/secondo-contest-il-pistacchio-il-re.html

    RispondiElimina
  18. Vi ringrazio per i commenti.

    RispondiElimina
  19. anch'io amo molto cucinare al vapore ....questo pesce spada è veramente ottimo e salutare complimenti!!!!un abbraccio...

    RispondiElimina
  20. Noi ci abbiamo fatto una candid! http://goo.gl/rm7Rjp

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...