Informazioni personali

La mia foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

giovedì 6 novembre 2014

Il pasticcio di pane con carciofi e caciocavallo ragusano

1bis

 

Ottima soluzione per smaltire un po’ di pane duro.

Per questo pasticcio ho usato la panna acida che,però, può essere sostituita dalla più reperibile panna da cucina.

Buono freddo,caldo,a temperatura ambiente……insomma in tutti i modi!!!

025

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

 

Ingredienti:

10 carciofi – 500 g di pane duro a fette – 200 g di panna acida – 50 g di bacon – 130 g di fontina – 4 uova – caciocavallo ragusano stagionato ( quantità a piacere) -  2 spicchi d’aglio – prezzemolo tritato – sale e pepe q.b. – latte – olio extravergine d’oliva Dante – una nocciolina di burro -

Inoltre:

un limone

grattugia Microplane

 

 

Pulire i carciofi tenendo soltanto i cuori e tagliarli a fette.

Immergere i carciofi in acqua e limone,per non farli annerire.

In un padellino cuocere i carciofi ( sgocciolati)  in olio con aglio intero ( che poi va tolto),prezzemolo,  poca acqua, sale e pepe.

Tostare in padella il bacon stracciato con le mani.

Immergere il pane duro a fette nel latte ( a temperatura ambiente ).

Mettere un primo strato di pane in una teglia lievemente imburrata.

Grattugiare il caciocavallo ragusano.

Cospargere le fette di pane di caciocavallo grattugiato,spargere qua e là un po’ di bacon tostato,mettere una generosa dose di carciofi cotti e terminare con fettine di fontina.

Ripetere l’operazione con un secondo strato di pane duro ammorbidito nel latte e proseguire nuovamente con il resto degli ingredienti.

A parte sbattere lievemente le uova con un pizzico di sale ed aggiungere la panna acida ed un po’ di caciocavallo grattugiato.

Versare le uova sulla preparazione ed infornare a 190° per circa 25 minuti.

Il tempo di cottura è molto indicativo perchè ho il “ viziaccio” di non guardare mai l’orologio quando inforno qualcosa ( o se lo guardo mi dimentico poi di vedere a che ora spengo il forno).

 

IMG_2838IMG_2842IMG_2846

 

 

024

 

026

 

 

Con questa ricetta partecipo al Contest di Cappuccino e cornetto  “ Il cacio a cavallo “ categoria  “ Sformati”.

Contest-logoCeC

19 commenti:

  1. Perfetto e strepitoso!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Non ho dubbi sulla bontà del piatto, mi ricordo quei carciofi così saporiti.... Un abbraccione Maria e buona giornata !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato che siete rimasti pochi giorni.

      Elimina
  3. Geniale!!! Solitamente il pane raffermo lo si mette nelle preparazioni dolci o nelle zuppe, questa ricetta la elaborerò con i prodotti della mia terra, grazie ein boccaallupo per il podio ;-)

    RispondiElimina
  4. ma allora ti sei proprio messa d'impegno a prendermi per la gola!!!! che delizia...

    RispondiElimina
  5. deliziosissimo,mamma mia che bontà altro che ricetta del riciclo,grazie cara

    RispondiElimina
  6. Bellissima ricetta! Grazie epr aver partecipato, vado subito ad aggiungerti alla lista ^_^
    in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  7. ottimo e sfizioso ed anche un idea molto carina per riciclare il pane!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  8. Ma questa è proprio una meraviglia.....! Riciclo il pane ,ottengo una bella merenda da consumare all'aperto...baci cara Maria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All'aperto,al chiuso.....dappertutto....
      Grazie a te cara Loredana,ti abbraccio.

      Elimina
  9. questa ricetta è ghiottissima! Un ottimo modo per riciclare il pane avanzato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si butta via niente vero?
      Un saluto a te.

      Elimina
  10. mamma che goduria *__* da provare assolutamente!!

    RispondiElimina
  11. cara mariabianca posso immergere sostituire il pane duro nell'acqua in quanto sono allergica al lattosio? e posso usare i carciofi surgelati al posto di quelli freschi non sempre disponibili? grazie dui cuore roberta

    RispondiElimina
  12. Meglio immergere il pane nel brodo vegetale,sicuramente sarà più saporito.
    I carciofi surgelati vanno bene.
    Ciao.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...