Informazioni personali

La mia foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

domenica 10 maggio 2015

Le cicerchie al basilico e prosciutto crudo

4

 

Lo so,è follia fare e mangiare una zuppa con questo caldo.

In Sicilia,a Trapani,si muore dal caldo; ho saputo che alcune spiagge sono già affollate di bagnanti ( beati loro!!!).

In continuazione cerco acqua fresca di frigorifero e poi…..mi cucino una calda zuppa!

Il fatto è che avevo un pacchetto di cicerchie da provare ( mai mangiate) e poi ero appena ritornata dalla Scozia ( una gitarella ad Edimburgo con un gruppo di amici) dove il freddo mi era penetrato nelle ossa. Giaccone imbottito,maglione di lana,sciarpa stretta nel collo a doppio giro non bastavano per sopportare il vento gelido che soffiava i primi di maggio ad Edimburgo.

Ritornata a Trapani mi sono spogliata di tutti gli indumenti invernali e sono ritornata al sole caldo della mia isola.

Ma la zuppa l’ho fatta lo stesso………

3

 

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

500 g di cicherchie Emporio Ecologico – 100 g di prosciutto crudo tagliato in una sola fetta – alcune foglie di basilico – una latta di pomodori pelati in scatola ( 400 g ) – sale e pepe q.b. – uno scalogno e due spicchi d’aglio – due carote – mezzo gambo di sedano –olio extravergine d’oliva Dante -

Inoltre:

fette di pane tostato a volontà

 

Il giorno prima della preparazione della zuppa mettere in ammollo le cicerchie con acqua ricordandosi di cambiare spesso l’acqua.

Prima di cucinarle lavare bene le cicerchie sotto il getto dell’acqua, dopo averle travasate in uno scolapasta.

Una volta pronte per la cottura basta metterle in un tegame con acqua fredda e cuocerle,dal bollore,per circa 30 minuti. Solo a fine cottura unire il sale ( dicono che il sale messo insieme ai legumi li indurisce…….ho sempre fatto così anche se non sono molto sicura di quel che dico…..).

La ricetta,naturalmente,non finisce qui.

In un piccolo tegame mettere a rosolare,in olio,un trito di scalogno,sedano,aglio e carote; subito dopo aggiungere il prosciutto crudo a dadini e rosolare ancora.

Poi è la volta dei pomodori pelati e delle odorose foglie di basilico.

Aggiungere il sale ed il pepe e cuocere dolcemente fino a restringere la salsa.

Questo delizioso intingolo va unito alle cicerchie facendo proseguire la cottura delle stesse per altri venti minuti.

Servire con crostini di pane passati in forno per pochi minuti…….briiiiiiiiiiii che freddo!!!!! Ahahahahahah…….

7

 

8

21 commenti:

  1. Buonissime!!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  2. anche io non le ho mai preparate,ce le consigli,da fare,forse aspettando un pò di fresco,ma forse non è detto,grazie carissima alla prossima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te le consiglio,sono molto buone.

      Elimina
  3. A certi piatti non si può mai dire di no, in nessuna stagione.

    RispondiElimina
  4. le zuppe sono buone sempre, magari più tiepida ma sono sempre gradite, questa ha un aspetto molto sfizioso, cerco le cicerchie....

    RispondiElimina
  5. Ciao Mariabianca, posso dirti che hai fatto benisssimo?
    Anche io adoro le zuppe che cucino sempre e mangio di gusto anche d'estate avendo l'accortezza di farle intiepidire..
    Che meraviglia la tua Trapani, dalla foto della zuppa ricevo già il calore e la luce della tua splendida terra! E pensare che la gente fa già il bagno che dire un pò di "sana invidia" c'è eccome!
    Grazie di essere passata da me!
    Un abbraccio a presto

    RispondiElimina
  6. Pensa, nemmeno io ho mai cucinato né mangiato le cicerchie. La tua zuppa è un invito! Anche qui al Nord sta facendo giornate quasi estive e si è passati repentinamente dal piumino al camiciolino. Speriamo continui così, non se ne può più di freddo e pioggia.

    RispondiElimina
  7. adoro le cicerchie e ho anche pubblicato una ricetta nel mio blog!! sono un legume "dimenticato" ma che è ritornato in auge per le molteplici virtu' e per l'ottimo gusto!!! bravissima amica mia e, del resto, si può mangiare anche tiepida!!!! bacioni!!!

    RispondiElimina
  8. Ciao Maria Bianca :) Ti dirò, forse non saranno adatte all'estate e al caldo.. ma io non so dire mai di no ad una zuppa.. mi piacciono troppo.. sono comfort food all'ennesima potenza! :D La tua deve essere ottima, bravissima! Un abbraccio grande, buona serata :) :**

    RispondiElimina
  9. E hai fatto bene! Io mangerei zuppa 12 mesi all'anno! D'estate le preparo lo stesso, con le verdure di stagione, servita tiepida è buonissima. La cicerchia la conosco bene ed è ottima proprio nelle zuppe.
    Baci cara.

    RispondiElimina
  10. ciao Maria ! non ho mai mangiato e cicerchie, che dici ci facciamo quest'estate una bella zuppetta magari tiepida ? Bello sbalzo termico da Edimbugo a Trapani .... anche qui fa caldo e non vedo l'ora di un po' di mare ! ciao !!!!

    RispondiElimina
  11. Questa zuppa la mangio anche col maglione ed il piumone,poi la colpa è tua se svengo :)!Dai ancora ci sta,fa caldo è vero,basta non divorarla quando ancora fuma...Baci amore,pensa ho la mamma che mi commissiona cicerchie ogni volta che esco!

    RispondiElimina
  12. Una zuppa che si presenta molto invitante. Fa niente il caldo, l'avrei gustata pure io assaporandone ogni cucchiaio :)

    RispondiElimina
  13. Qui dove vivo oggi la temperatura è calata di 10° rispetto a ieri e sta grandinando. pure!!
    quindi la tua zuppa, se solo l'avessi a portata di mano, sarebbe più che gradita!!
    Un abbraccio e scusa la vergognosa latitanza!!

    RispondiElimina
  14. Bhè allora ci stava scaldarti un pò con il nostro amato sole! un piatto saporito che io adoro anche in questo periodo ti assicuro....ora scusami che ho adocchiato una tua torta ai fiori di arancio che me gusta! ti ho mai detto che il tuo blog è fra quelli Siciliano che seguo di più?! sei bravissima Mariabianca,mi è sempre piaciuta tanto la tua cucina tradizionale ed innovativa insieme !

    RispondiElimina
  15. Mariabianca ciao, io ho cambiato hosting e penso dipenda da quello, ho rifatto anche il blog è tutto nuovo, ma siccome da me non ci viene mai nessuno, io non ho commenti e non vado neppure a vedere tanto so che non c'è mai nessuno, adesso rimetto il blogroll almeno vedrò te, sai Maria sono la blogger meno amata del web...un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è vero Tamara,a me sei simpatica.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...