Informazioni personali

La mia foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

lunedì 16 ottobre 2017

I fusilli pugliesi con tapenade e datterini

 

3

 

Oggi un primo molto gustoso…..

In passato avevo pubblicato la salsa tapenade che,per comodità,rimetto ancora una volta.

1

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

250 g di pasta formato fusilli pugliesi ( comprati alla Lidl ) - cinque cucchiaini di salsa tapenade - 300 g di pomodori datterini - origano - olio extravergine d'oliva - un pizzico di sale - una piccola cipolla - parmigiano grattugiato -

 

In una larga padella rosolare in olio la cipolla finemente tritata.

Aggiungere i pomodori datterini tagliati a metà, un pizzico di origano ed un pizzico di sale; cuocere dolcemente.

Alla fine unire la salsa tapenade e mescolare il tutto.

Cuocere la pasta e poi mantecarla in padella unendo anche del buon parmigiano grattugiato.

 

Per la salsa tapenade:

180 g di olive nere denocciolate – uno spicchio d’aglio – due acciughe – due cucchiaini di capperi - il succo di mezzo limone – 50 g di olio extravergine d’oliva – prezzemolo -

Inserire tutti gli ingredienti in un mixer e frullare. La Tapenade è pronta da gustare!

 

5

 

4

lunedì 9 ottobre 2017

Le patate raganate

2


Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it


Ingredienti :

6 patate – 4 cipolle – 15 pomodorini – pecorino grattugiato – origano – mollica di pane raffermo – olio extravergine d’oliva – sale e pepe –


Ungere di olio una pirofila di vetro e fare uno strato di patate precedentemente sbucciate ed affettate sottili; sopra le patate mettere le cipolle a fettine ed i pomodorini. Ultimare con sale, pepe ed un filo d’olio. Ripetere l’operazione facendo in tutto tre strati di patate ( la prima volta ho fatto quattro strati e le patate hanno stentato a cuocere bene ). Finire con una manciata di mollica di pane duro, una di pecorino grattugiato ed una spolverata di origano.

Infornare a 180° per circa 60 minuti.

Un piatto semplice e molto buono della regione Basilicata.


3



1





lunedì 2 ottobre 2017

I fichi d’India al passito di Pantelleria


3


Quando si ha voglia di qualcosa di dolce e molto fresco allora bisogna fare i fichi d’India al passito di Pantelleria.



1

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it


Ingredienti:

15 fichi d’India – 50 g di passito di Pantelleria – due cucchiai rasi di zucchero –



Aprire i fichi d’India e tagliarli a fette.

Mettere le fette in ciotola e condirle con lo zucchero ed il vino passito. Conservare la ciotola in frigorifero e consumarli quando saranno ben ghiacciati.

Una meraviglia!

2

lunedì 25 settembre 2017

Le bucce di fichi d’india fritte

 

2

 

Ho sempre mangiato i fichi d'india ma mai le bucce.

Quando,un giorno,nel web ho visto questa pietanza insolita mi sono detta: " va provata" .

6

 

 

4

 

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

10 fichi d'india - farina 00 - pangrattato - due uova - sale -

 

Mettere a mollo,in una bacinella,i fichi d'india.

Sbucciare poi i fichi d'india senza buttare le bucce come si fa di solito.Mettere un tegame con acqua appena salata sul fuoco e, appena bolle, versare le bucce di fichi d'india facendole bollire per due minuti; scolare le bucce ed aspettare che si raffreddino un poco. Passare le bucce nella farina,poi nell'uovo sbattuto e poi nel pangrattato.Friggere le bucce in olio caldo,salarle appena ed accompagnarle con una insalatina.

Buone!

P.S. : naturalmente i fichi d'india vanno messi in frigorifero e poi mangiati ben freddi......mica si buttano!

 

7

lunedì 18 settembre 2017

Il couscous con pollo e verdure

6

Da buona trapanese adoro il couscous ( con la semola da incocciare oppure precotto ) preparato in tanti modi.

Oggi è con il pollo!


Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it


Ingredienti:

Due cosce di pollo ( divise in quattro pezzi ) – 900 g di couscous precotto – due cipolle rosse – 150 g di pomodori pelati – un litro di acqua – due piccole zucchine genovesi – un peperone rosso – due cucchiaini di harissa – un cucchiaino di curcuma – un cucchiaino di cumino – un po’ di zenzero in polvere – un peperoncino rosso ( oppure peperoncino secco in polvere ) – un cucchiaino di pepe rosa – un cucchiaino di semi di coriandolo – olio extravergine d’oliva – sale -



In un largo tegame mettere a rosolare in olio le due cipolle rosse tritate. Aggiungere l’harissa e tutti gli aromi ( meglio se prima pestati nel mortaio ) e, subito dopo, il pollo a pezzi lievemente salato. Dopo aver rosolato il tutto, aggiungere l’acqua, i pomodori pelati, il peperone e le zucchine genovesi tagliati a grossi pezzi. Cuocere per circa un’ora controllando la cottura del pollo.Filtrare il brodo e versarlo sul couscous precotto seguendo le istruzioni del pacco contenente il couscous.Alla fine condire il couscous con le verdure ed il pollo sfilettato.

2



3


5

lunedì 11 settembre 2017

Le friselle di Altamura al pomodoro e capperi di Pantelleria


2


Lo so, dovevo fare le friselle e non comprarle pronte.

Il fatto è che non le avevo mai mangiate per cui è giusto prima comprarle per vedere come sono e poi provare a farle a casa per operare, poi, un giusto confronto.

Perdonata?

Mi sono piaciute moltissimo e mi sa che prima o poi proverò a farle.


Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it


Ingredienti:

Friselle di Altamura di grano duro rigorosamente comprate – pomodorini – origano – olio extravergine d’oliva – sale e pepe – capperi di Pantelleria Bonomo e Giglio – acqua -


Come da tradizione pugliese le friselle vanno prima bagnate e poi condite.

In un piatto versare un po’ d’acqua e bagnare le friselle da entrambi i lati ( non vanno bagnate troppo altrimenti diventano troppo morbide, in questa operazione bisogna essere veloci ).

Condirle subito con dei pomodorini tagliati e conditi con del buon olio extravergine d’oliva, sale e pepe, origano, capperi.


Le ho anche fatte aggiungendo del tonno in scatola….ancora più buone!



3

lunedì 4 settembre 2017

I fusilli freddi con sgombro, zucchine e polvere di capperi


1

Avevo programmato di fare questo primo freddo con il tonno…….poi ho cambiato idea: meglio lo sgombro!

Ho preparato questa pasta con delle dolcissime zucchine rotonde comprate a Pantelleria durante la mia vacanza ospite a casa dei miei amici Antonio e Rossella ( Salsapariglia ).

2


IMG_8465

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it


Ingredienti:

Due grosse zucchine rotonde di Pantelleria ( una pesava 413 g , l’altra 350 g ) – 10 pomodori piccadilly – 2 scatolette di sgombro sott’olio da 125 g ciascuna – 130 g di formaggio feta greca – 20 piccole foglie di menta – 1 limone ( scorza e succo ) – alcune olive nere – olio extravergine d’oliva – sale e pepe – una spolverata di polvere di capperi Bonomo e Giglio – 700 g di pasta formato fusilli –


Lavare e sbucciare le zucchine. Tagliarle a fette, poi a bastoncini e poi ancora a dadini. Mettere la dadolata di zucchine dentro una ciotola e condirla con olio, succo di limone, scorza grattugiata di limone, sale, pepe ed alcune foglioline di menta. Mescolare e pensare a mettere l’acqua per la pasta sul fuoco.

Mentre si attende la cottura della pasta tagliare a cubetti i pomodori dopo averli lavati, tagliati a metà e svuotati dei semi. Preparare la feta a cubetti ed aprire le scatolette di sgombro buttando tutto l’olio presente.

Scolare i fusilli e freddarli subito con un getto di acqua fredda. Condire la pasta con un giro di olio, le zucchine marinate in olio e limone, la feta, i pomodori, le olive, gli sgombri. Completare con un altro po’ di olio, altra scorza grattugiata di limone e foglie di menta. In ultimo una spolverata di polvere di capperi insaporirà ancor più il piatto.

Coprire con pellicola e conservare in frigorifero fino al consumo.


4




6

martedì 1 agosto 2017

La panzanella toscana

 

2

La prima volta volta che ho mangiato la panzanella ero a cena da mia cugina Antonella,toscana doc.

L’ho assaggiata ed ho subito esclamato: “ sembra couscous ! “

Mi è piaciuta moltissimo ma poi,con tutte le ricette in lista da provare,ho dimenticato di rifarla a casa.

Sono trascorsi gli anni…….

Oggi, con questo torrido caldo, è arrivato il momento di fare la panzanella.

So che ci sono tante varianti di questa ricetta ma la prima volta l’ho preparata nella maniera classica ( anche se il cetriolo ci sarebbe stato proprio bene……)

 

10

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

300 g di pane duro a fette senza la crosta– 350 di pomodorini a metà – due cipolle rosse – un mazzetto di basilico – sale e pepe – olio extravergine d’oliva – aceto di vino bianco – acqua -

 

Ammorbidire le fette di pane nell’acqua e lasciarle a mollo per un’ora.

Poi strizzarle bene e sbriciolarle con le mani.

Mettere il pane in una ciotola e condirlo con i pomodorini tagliati a metà,fette di cipolla rossa,basilico spezzettato con le mani,olio e poco aceto.

Sale e pepe completeranno il piatto che va consumato freddo di frigorifero.

 

56

 

 

7

 

 

8


Buone vacanze a voi, ci risentiamo i primi di settembre.

martedì 25 luglio 2017

L’insalata di patate rosse con bottarga e foglie di cappero

6



3


I capperi di Pantelleria rappresentano un ingrediente base della mia cucina.

Quasi tutta la cucina siciliana è fatta di piatti in cui i capperi sono un ingrediente basilare.

Eppure non avrei mai pensato di mangiare un giorno le foglie di cappero!

Una piacevole sorpresa……


Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it


Ingredienti:

600 g di patate rosse – alcune foglie di cappero Bonomo e Giglio – una spolverata di bottarga di muggine – olio extravergine d’oliva – sale  ( poco ) – mezzo lime -


Lavare bene le patate, metterle in un tegame con acqua e poco sale e portarle a cottura.

Sbucciare,dopo fredde, le patate e tagliarle a fette. Preparare una emulsione sbattendo un po’ di olio con mezzo lime spremuto; mettere le patate in un piatto da portata e condirle con l’emulsione di olio e lime. Cospargere sopra una spolverata di bottarga di muggine ed aggiungere le bellissime foglie di cappero sott’olio.


5



7

lunedì 17 luglio 2017

I rigatoni con pesce spada e pesto ballarò

 

2

 

Nel 2011 avevo postato questa ricetta dello chef siciliano Marcello Valentino.

Ora l’ho rifatta con l’aggiunta del pesce spada.

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzapresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

tre mazzi di basilico -10 foglie di menta - un cucchiaio di scorza grattugiata di limone -10 pomodorini di Pachino - 50 g di mandorle tostate -20 g di pecorino semi stagionato grattugiato -4 cucchiai di olio extravergine d’oliva -sale q.b.

Inoltre:

pasta formato rigatoni – una fetta di pesce spada – uno spicchio d’aglio – vino bianco secco – olio e sale.

 

 

Riunire tutti gli ingredienti in un mixer e frullare il tutto.

In una padella rosolare in olio lo spicchio d’aglio tritato,unire il pesce spada a dadini e qualche pizzico di sale ;dopo qualche minuto,il vino bianco. Fare evaporare e poi spegnere il fuoco.

Unire la dadolata di pesce spada al pesto ballarò.

Cuocere i rigatoni ed unirli al condimento,mantecando il tutto. 

 

3

Ho preparato un’altra dose di pesto……

I bicchierini sono quasi pronti ( manca la pellicola sopra ) per essere congelati per l’inverno……

7

 

 

5

lunedì 10 luglio 2017

Il gelato al latte condensato e yogurt greco

 

5

Questa è una delle tantissime ricette veloci viste nel web ( questa volta da un sito straniero “ las recetas de mam “ ma poi ho visto che è presente anche in tanti blog italiani).

Solo tre ingredienti ed il gelato è fatto.

 

4

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

250 g di latte condensato - 115 g di yogurt greco senza zucchero - 75 g di latte intero -

 

 

In un tegamino riscaldare il latte e sciogliervi il latte condensato.Aggiungere lo yogurt e mescolare bene il tutto.Mettere il composto in un contenitore adatto al congelatore e conservare.Ogni tanto aprire il congelatore e mescolare il composto.

L'ho servito con alcune ciliegie al liquore.

 

 

2

lunedì 3 luglio 2017

Il pomodoro datterino confit

 

6

Adoro questi pomodorini……li mangerei anche a colazione!!

 

2

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

800 g di pomodoro datterino – tre spicchi d’aglio – olio extravergine d’oliva – timo fresco – paprika piccante – sale e zucchero –

Inoltre:

carta da forno – un barattolo -

 

In una larga teglia, ricoperta da carta forno appena unta di olio, mettere i pomodori tagliati a metà uno accanto all’altro ( con la parte tagliata verso l’alto ).

Condirli con aglio a fettine ( oppure tritato ),paprika piccante,timo,pizzichi di sale e zucchero e poco olio sopra.

Infornare a 150° per circa 60 minuti.

Dopo che i pomodori sono freddi conservarli in un barattolo coprendoli di olio.

Tenerli in frigorifero e consumarli o da soli o per accompagnare un piatto di fumanti spaghetti.

Sono ottimi anche sulle bruschette di pane tostato.

 

4

 

 

 

7

lunedì 26 giugno 2017

Il risotto alle verdure con montasio e granella di cucunci


3



1

Non ho molta voglia di cucinare, se potessi mi nutrirei esclusivamente di brioche con gelato o cono biscottato con gelato……eppure continuo a cucinare e fare il mio dovere di moglie e madre.

Oggi un semplice risotto alle verdure ma con qualcosa in più…………



Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

320 g di riso carnaroli – due scalogni – olio extravergine d’oliva – un bicchierino di vino bianco secco – una noce di burro – 250 g di peperoncini dolci varietà friggitello- una zucchina genovese – 50 g di formaggio montasio a dadini – sale e peperoncino – 870 g di brodo vegetale – parmigiano grattugiato – granella di cucunci Bonomo e Giglio -



In una padella rosolare in olio i friggitelli e la zucchina a dadini; unire sale, peperoncino e cuocere coperto.

In tegame rosolare in olio due scalogni tritati; aggiungere il riso carnaroli e fare tostare. Poi unire il bicchierino di vino bianco e sfumare. Dopo aggiungere a poco a poco il brodo vegetale caldo e cuocere il riso. Verso fine cottura aggiungere le verdure precedentemente cotte.

Terminare con una noce di burro, il formaggio montasio a dadini, un pugnetto di parmigiano grattugiato ed un altro pizzico di peperoncino. Riposare il risotto in tegame per due minuti con coperchio.

Servire il risotto con un po’ di granella di cucunci sopra che darà croccantezza ed un sapore particolare al piatto. 


6



7



4


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...