Informazioni personali

La mia foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

mercoledì 22 aprile 2015

Le olive verdi all’anice stellato

4

 

Problemi al computer mi hanno tenuta lontana dal mio blog…… e dire che ieri era il suo compleanno!!!!

Auguri,seppur in ritardo,al mio blog che il 21 aprile 2015 ha compiuto 4 anni.

 

Ogni anno,nel mese di novembre io e mio marito passiamo delle belle giornate all’aria aperta raccogliendo le olive dei nostri alberi.

Lui usa la macchinetta che scrolla i rami e fa cadere le olive sui teli verdi stesi a terra.

Io adoro raccogliere le olive con le mani e,quando fa buio e non vedo più niente,mi stupisco che sia già ora di abbandonare il lavoro per proseguire il giorno dopo.

La musica ci tiene compagnia ed ogni tanto canto a squarciagola qualche motivetto ( se sono sicura che non mi senta nessuno……stonata per come sono!!)

Il fatto è che quando racconto agli altri quanto mi piaccia raccogliere olive mi guardano stupiti sapendo il duro lavoro che comporta.

Ma perchè vi sto raccontando del mio piacere nella raccolta delle olive?

Perchè la ricetta di oggi ha come ingrediente principale le olive in salamoia che preparo ogni anno.

Dopo aver raccolto le olive, una minima parte viene destinata ad essere preparata in salamoia mettendo le olive in grossi contenitori di vetro insieme ad acqua e sale ( per ogni litro di acqua 100 g di sale).

Dopo un paio di mesi circa,le olive sono pronte per essere gustate.

Normalmente vengono prelevate dalla salamoia e mangiate con un giro di olio extravergine d’oliva ma questa volta ho voluto provare questa ricetta che pare essere viterbese ( così avevo scritto in uno dei tanti pizzini volanti presenti nel mio studio ).

7

grembiule da cucina e cucchiaino GreenGate

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

700 g di olive verdi in salamoia – scorza di un grosso limone – 3 spicchi d’aglio – peperoncino in polvere – olio extravergine d’oliva  – 8 bacche di anice stellato ( più alcune per decorare)-

Inoltre:

grattugia Microplane ( per il limone)

spremiaglio

 

Togliere dalla salamoia le olive,asciugarle con carta da cucina e metterle in una ciotola.

Condirle con olio,scorza grattugiata di limone,abbondante peperoncino,aglio spremuto ed i semini di otto bacche di anice stellato pestati prima nel mortaio.

Mescolare bene il tutto e spargere,qua e là, alcune bacche di anice stellato.

Conservare in frigorifero con sopra della carta stagnola o pellicola da cucina ed uscire il contenitore dal frigorifero un’ora prima di consumare le olive.

1

2

 

3

21 commenti:

  1. E invece a me questo racconto della raccolta delle olive è piaciuto e ho apprezzato ancora di più la ricetta.
    V.

    RispondiElimina
  2. sai che con l'anice stellato non le avevo mai provate?! tanti auguri di blogcompleanno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una buona variante.
      Grazie per gli auguri al mio blog.

      Elimina
  3. ciao Maria ! la nostra raccoglitrice di olive ! Lavoro duro e lieto nello stesso tempo... una gioia raccogliere, senti la natura che ti nutre a piene mani.... Il risultato mi sembra ottimo, non riesco a immaginare il sapore dell'anice con le olive ma sarà ... ottimo ! E poi la bellezza di quei fiori di anice, appagano solo a vederli...Un abbraccio e a presto !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio a te Rossella,ci sentiamo.

      Elimina
  4. Vuoi mettere mangiare le proprie olive,gutta un'altra soddisfazione,non le no ma mangiate,grazie felice giornata

    RispondiElimina
  5. Complimenti, Mariabianca, sia per la lena che metti nel raccogliere le olive che per questa ricetta dai tanti profumi, uno piu' buono dell'altro.

    RispondiElimina
  6. Perfette per un aperitivo.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Buon compliblog !!!! Grazie dei complimenti per la mia maturanda detto da una prof come te valgono doppio, tu poi capirmi meglio di altri, in un mondo in cui il pezzo di carta non conta più nulla o quasi l'unica cosa che fa la differenza è la preparazione e la cultura personale e una maturità classica con ottimi voti le darà sicuramente un buon trampolino per l'università.
    Sfiziose queste olive...fortunatissima ad avere i tuoi alberi!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  8. Ti ci vedo a raccogliere olive e cantare con fare sospettoso...Ma urla pure tesoro,che vuoi che sia,sarebbe una gioia ascoltarti...la mia mamma lo fa ancora mentre stende il bucato ed io la sento e mi strappa sorrisi!Un'immagine bellissima accompagnata a delle olive strepitose...uhh me le immagino con una bella fetta di pane casareccio!Baci donna vera e auguri al tuo blog saporito assai!

    RispondiElimina
  9. Sono dei rituali molto belli,altrochè!
    deliziose le tue olive che raccontano tanto di te....e poi quanto mi piacciono son buone davvero!!
    a presto

    RispondiElimina
  10. Olive e pane fresco ! Poi raccolte dalle tue manine....
    Auguri per il tuo / nostro " panza e presenza " ! 😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie amica Loredana,ti abbraccio.

      Elimina
  11. MA che è!!! Anche il mio pc mi ha dato delle rogne e addio blog per giorni.
    Bella ricetta, le olive fatte così devono essere particolarmente profumate.
    La segno.
    Un abbraccione.

    RispondiElimina
  12. Che buone le olive!!! La tua versione deve essere ancora più buona! Un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Innanzitutto auguri al tuo blog! Le olive mi garbano proprio tanto, non finirei mai di mangiarle. E all'anice stellato è la prima volta che le vedo e mi intrigano molto.

    RispondiElimina
  14. una ricetta per portare le olive in tavola molto interessante e auguri, si blogger fa le bizze

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...