Informazioni personali

La mia foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

lunedì 20 novembre 2017

Le frittelle di spinaci e ricotta

 

2

 

Vanno bene come antipasto se fatte piccole ma vanno anche bene come secondo se fatte grosse.

Buone!

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

350 g di spinaci ( pesati lessati e strizzati ) – 200 g di ricotta di pecora – 2 uova – 50 g di pangrattato – 25 g di parmigiano grattugiato – sale e pepe – olio extravergine d’oliva -

 

Lavare e poi lessare gli spinaci ( senza acqua naturalmente).

Strizzare gli spinaci e saltarli in padella con un filo di olio. 

Condire gli spinaci con la ricotta schiacciata, le uova, il pangrattato, il parmigiano, sale e pepe.

Friggere in olio a cucchiaiate.

Servire con pomodorini. 

 

4

lunedì 13 novembre 2017

Le casarecce con crema di ricotta e qualeddu

5bis

Avevo postato il qualeddu a frittata……..ora l’ho preparato con la pasta.


Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it


Ingredienti:

400 g di ricotta di pecora – 500 g di qualeddu ( pesato già pulito e lessato ) – olio extravergine d’oliva – sale e pepe – 500 g di pasta formato casarecce – parmigiano grattugiato –


Lessare il qualeddu in acqua bollente salata e poi metterlo a scolare. In una padella, con un filo di olio, fare asciugare bene la verdura togliendo quel poco di acqua rimasta.

Mettere il qualeddu, la ricotta, un pizzico di sale e pepe ed un filo di olio in un mixer e frullare ottenendo una bella cremina verde.

Cuocere le casarecce e condirle con la cremina diluita con poca acqua di cottura della pasta.

Tanto parmigiano grattugiato completerà il semplice e saporito piatto.

Se non trovate il qualeddu potete preparare questo primo sostituendolo con le cime di rapa ( ci somigliano molto a livello di sapore ).



6




3





lunedì 6 novembre 2017

La ciambella alla sambuca

 

1

E’ una ciambella morbidissima,con un magnifico sapore di anice.

Perfetta se mangiata sorseggiando un caffè caldo.

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

360 g di farina 00 ( meglio ancora se usate,come ho fatto io,una miscela di farine per dolci con amido di frumento )  – 50 g di liquore Sambuca – 150 g di latte – 240 g di zucchero – 3 uova – 140 g di olio extravergine d’oliva – un cucchiaino di aroma naturale vaniglia – una bustina di lievito per torte -

Inoltre:

zucchero al velo – apparecchio bimby ( non necessario,basta uno sbattitore elettrico)- burro e farina per lo stampo a ciambella -

 

Nel boccale bimby fare lo zucchero al velo mettendo 240 g di zucchero e facendo andare per 20 secondi velocità turbo.

Aggiungere le uova,il latte,l’olio,la sambuca e l’aroma vaniglia e fare andare per 20 secondi velocità 5.

Aggiungere la farina e fare andare per 40 secondi velocità 5.

Aggiungere il lievito e fare andare per 30 secondi velocità 5.

Imburrare ed infarinare lievemente uno stampo alto per ciambelle e versare il composto preparato.

Mettere in forno caldo a 170° per 50 minuti.

Dopo cotta capovolgere la ciambella in una griglia e farla freddare prima di cospargerla di zucchero al velo.

 

7

 

 

6

 

Ecco come l’ho mangiata io  …….immersa nel caffè!!!!!

9

lunedì 30 ottobre 2017

Le olive ripiene alla siciliana

 

2

Ne mangerei in gran quantità…….

 

5

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

700 g di olive verdi grosse e carnose - 150 g di mollica fresca bianca - 50 ml di aceto di vino bianco - due spicchi d’aglio - abbondante prezzemolo tritato - 50 g di caciocavallo grattugiato ( oppure pecorino stagionato) - 90 ml di olio extravergine d’oliva – sale e peperoncino -

 

Con un coltello dalla punta sottile tagliare ogni oliva a spirale buttando l’osso.Riunire,in una ciotola,tutti gli altri ingredienti avendo cura di tritare molto finemente gli spicchi d’aglio.Il composto ottenuto sarà morbido e ben inumidito.Mescolare bene con un cucchiaio e farcire le olive verdi tagliate a spirale che,grazie al ripieno,assumeranno nuovamente la forma di olive intere.Conservare in frigorifero coperte da pellicola.

 

4

 

 

6

lunedì 23 ottobre 2017

Gli anelli di calamari fritti con salsa di maionese e yogurt

3

Sono calamari di Favignana, pescati e mangiati nel giro di poche ore….

Una meraviglia!

 

4

 

 

2

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it 

Ingredienti:

1 kg di calamari– 200 g di maionese – due cucchiai di yogurt greco – mezzo cucchiaino scarso di senape piccante – erba cipollina fresca tritata – sale – olio extravergine d’oliva – semola rimacinata di grano duro –

 

 

Pulire i calamari, farli ad anelli e salarli.

Preparare la salsa di accompagnamento ai calamari unendo alla maionese lo yogurt, la senape, un pizzico di sale e l’erba cipollina. Mescolare bene il tutto e mettere in ciotola in frigorifero coperta da carta stagnola.

Passare gli anelli di calamaro nella semola rimacinata di grano duro e friggere a fiamma forte.

Servire i calamari con la salsa preparata.

 

1

lunedì 16 ottobre 2017

I fusilli pugliesi con tapenade e datterini

 

3

 

Oggi un primo molto gustoso…..

In passato avevo pubblicato la salsa tapenade che,per comodità,rimetto ancora una volta.

1

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

250 g di pasta formato fusilli pugliesi ( comprati alla Lidl ) - cinque cucchiaini di salsa tapenade - 300 g di pomodori datterini - origano - olio extravergine d'oliva - un pizzico di sale - una piccola cipolla - parmigiano grattugiato -

 

In una larga padella rosolare in olio la cipolla finemente tritata.

Aggiungere i pomodori datterini tagliati a metà, un pizzico di origano ed un pizzico di sale; cuocere dolcemente.

Alla fine unire la salsa tapenade e mescolare il tutto.

Cuocere la pasta e poi mantecarla in padella unendo anche del buon parmigiano grattugiato.

 

Per la salsa tapenade:

180 g di olive nere denocciolate – uno spicchio d’aglio – due acciughe – due cucchiaini di capperi - il succo di mezzo limone – 50 g di olio extravergine d’oliva – prezzemolo -

Inserire tutti gli ingredienti in un mixer e frullare. La Tapenade è pronta da gustare!

 

5

 

4

lunedì 9 ottobre 2017

Le patate raganate

2


Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it


Ingredienti :

6 patate – 4 cipolle – 15 pomodorini – pecorino grattugiato – origano – mollica di pane raffermo – olio extravergine d’oliva – sale e pepe –


Ungere di olio una pirofila di vetro e fare uno strato di patate precedentemente sbucciate ed affettate sottili; sopra le patate mettere le cipolle a fettine ed i pomodorini. Ultimare con sale, pepe ed un filo d’olio. Ripetere l’operazione facendo in tutto tre strati di patate ( la prima volta ho fatto quattro strati e le patate hanno stentato a cuocere bene ). Finire con una manciata di mollica di pane duro, una di pecorino grattugiato ed una spolverata di origano.

Infornare a 180° per circa 60 minuti.

Un piatto semplice e molto buono della regione Basilicata.


3



1





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...