Informazioni personali

Le mie foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

domenica 22 marzo 2015

La vellutata di carote al curry con quenelle di panna acida

4

 

La dolcissima amica Rossella ( di Salsapariglia) mi ha fatto mangiare,a Pantelleria,questa saporita vellutata di carote all’aroma di curry.

Potevo una volta tornata a Trapani non farla?

Grazie Rossella per la ricetta.

 

3

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

600 g di carote – 1 grossa cipolla – abbondante curry – zenzero fresco grattugiato ( io con grattugia Microplane ) – peperoncino in polvere – olio extravergine d’oliva – sale – 3 bicchieri di acqua calda.

Inoltre:

panna acida

 

 

In un tegame mettere le carote a fette,la cipolla a fette ( tanto poi viene tutto frullato ),il curry,lo zenzero,il peperoncino,il sale e l’olio.

Rosolare il tutto dolcemente e poi aggiungere l’acqua calda facendo cuocere e restringere il tutto.

Frullare la vellutata con il minipimer  ottenendo una deliziosa crema arancione.

Servire con un filo d’olio a crudo.

Per completare il piatto si possono adagiare sulla vellutata due piccole quenelle di panna acida.

Se si gradisce ottenere una vellutata meno densa basta aggiungere un pochino di acqua in più durante la cottura.

 

1

 

2

domenica 15 marzo 2015

La tajine di pollo piccante con porri e carciofi

 

7

Ho cercato la tajine per parecchio tempo poi,al mercato di Trapani, ho trovato l’oggetto dei miei desideri.

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

4 fusi di pollo – 1 coscia di pollo – 1 fettina di petto di pollo – 1 carota –1 porro – 4 carciofi – 4 pomodorini – mezzo peperoncino verde piccante – olio extravergine d’oliva Dante – sale – paprika piccante –una grattugiata di zenzero fresco

 

Iniziare con il mettere sul fuoco  la tajine ( senza il coperchio) con uno spargifiamma sotto.

Versare un po’ di olio ed il porro a fettine appena salato e fare rosolare.

Aggiungere il pollo ( senza la pelle) cosparso di poco sale e paprika piccante e fare rosolare.

Dopo qualche minuto unire la carota a bastoncini,i pomodorini tagliati a metà,i cuori dei carciofi a grossi spicchi,il peperoncino verde piccante a rondelle,una grattugiata di zenzero fresco e chiudere con la campana ( coperchio della tajine).

Abbassare il fuoco e cuocere dolcemente il tutto controllando ogni tanto la cottura.

Servire in tavola mettendo al centro la tajine di pollo.

 

6

 

 

1

domenica 8 marzo 2015

I cioccolatini con il burro di cacao e miele agli agrumi

12

 

Oggi cioccolatini semplici,facilissimi e buoni.

5

piatti rossi GreenGate

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

90 g di burro di cacao Emporio Ecologico – 60 g di cacao amaro in polvere ( di ottima qualità ) –70 g di miele agli agrumi.

 

Sciogliere,in un tegamino, a fuoco bassissimo il burro di cacao mescolando con un cucchiaio.

A fuoco spento aggiungere il cacao amaro ed il miele precedentemente pesati.

Mescolare bene.

Versare il composto dentro uno stampo per cioccolatini ed attendere il raffreddamento.

Dopo dieci minuti conservare lo stampo dentro il frigorifero ed attendere l’indurimento.

I cioccolatini,una volta tolti dallo stampo, sono pronti per essere gustati.

 

11

 

4

lunedì 2 marzo 2015

Il pane alle olive ( cotto su pietra refrattaria )

1

Da qualche anno avevo comprato una base in pietra refrattaria da mettere in forno.

Poi avevo dimenticato di possederla……..ho tante di quelle cianfrusaglie da cucina da dimenticarmene…..

Poi quando l’ho usata ho fatto quello che NON si deve fare preparando dei lievitati: ho fatto la seconda lievitazione del pane direttamente sulla base in pietra refrattaria per poi accorgermi ( leggendo le istruzioni) che la base doveva essere messa nel forno spento ( freddo) e poi preriscaldata prima di inserire la pagnotta di pane.

Allora sposta da una parte,metti da un’altra parte ancora…..ho rischiato di rovinare la mia bella pagnotta lievitata di pane.

Siccome quando preparo lievitati sono fortunella,il pane è venuto molto buono anche se la forma inizialmente ben rotonda ha mostrato,dopo tale terremoto,qualche protuberanza di troppo.

 

8

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

750 g di farina 00 – 375 g di acqua tiepida – 40 g di olio extravergine d’oliva – sale q.b. – un cucchiaino da tè di miele – 20 g di lievito di birra – 200 g di olive nere cellina  denocciolate Duca Carlo Guarini -

 

L’impasto del pane si può fare a mano,con il bimby o con una qualunque impastatrice.

Io ho optato per il bimby e,quindi,ho messo nel boccale tutti gli ingredienti ( ad eccezione delle olive ) seguendo tale ordine: prima l’acqua tiepida,poi l’olio e il miele,poi il lievito sbriciolato,infine la farina ed il sale.

Impastare per 4 minuti a velocità spiga.

Togliere l’impasto dal boccale ed unire le olive denocciolate distribuendole uniformemente.

Lievitare per due ore e mezza.

Trascorso il tempo dare all’impasto la forma di una rotonda pagnotta e fare lievitare nuovamente per altri 40 minuti circa.

Preriscaldare il forno con dentro la base in pietra refrattaria e,appena raggiunti i 230°, poggiarvi sopra la pagnotta di pane.

Cuocere per 30 minuti circa.

Un po’ di ricotta,qualche salume,una fetta di questo pane casereccio……il godimento è assicurato!!!

 

13

 

2

 

 

6

 

 

10

lunedì 23 febbraio 2015

I muffins con le amarene Fabbri

3

I muffins: piccole tortine morbide da mangiare dopo un pasto per soddisfare la voglia di un dolcino oppure a colazione con accanto una bella tazza di latte caldo.

10

 

 

9

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ricetta tratta dal libro base Bimby

Ingredienti:

300 g farina 00 – 150 g latte – 60 g zucchero – 120 g burro –2 uova – un pizzico di sale – una bustina di lievito per dolci

Inoltre:

alcune amarene Fabbri

 

Riscaldare il latte nel boccale bimby facendo andare per 1 minuto 37° velocità 1.

Aggiungere il burro a pezzetti,lo zucchero e le uova e frullare per 20 secondi velocità 4.

Unire la farina ed un pizzico di sale ed impastare per 1 minuto velocità 5.

Unire il lievito ed amalgamare per 10 secondi velocità 4.

Versare l’impasto negli stampini in silicone ( io li imburro sempre lievemente) unendo una o due amarene Fabbri.

Infornare a 180° per circa 20 minuti.

 

 

6

 

 

5

martedì 17 febbraio 2015

I fichi secchi alla grappa ( antica ricetta modenese)

1tris

 

Ma quanto sono buoni questi fichi secchi !

Li ho preparati l’estate scorsa,li sto postando soltanto ora…..sono già finiti da tempo.

La ricetta l’ho vista su vari siti  e blog di cucina.

Dicono che è un’antica ricetta modenese…….ed io ci credo!

5

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

650 g di fichi secchi – 325 g di zucchero – un pezzetto di cannella – 2 chiodi di garofano – una scorzetta di limone – un bicchiere e mezzo di grappa – un bicchiere e mezzo di acqua -

 

 

In un vaso a bocca larga fare uno strato di fichi secchi ed uno di zucchero ( lo zucchero deve essere la metà del peso dei fichi secchi ).

Ripetere gli strati fino ad esaurimento dei fichi e dello zucchero.

Versare un bicchiere e mezzo di grappa ed un bicchiere e mezzo di acqua.

Aggiungere un pezzetto di cannella,due chiodi di garofano,una scorza di limone.

Chiudere il barattolo e fare riposare il tutto per almeno un mese ( la ricetta diceva due mesi ma io,come sapete,sono frettolosa…).

Ogni tanto scuotere il barattolo.

Tutto qui…

 

3

giovedì 12 febbraio 2015

I biscotti alla nutella

11

Una mangiona può non amare la nutella?

Quando,in giro nel web,ho visto questi biscotti alla nutella non ho avuto esitazioni nel prepararli…….e meno male!!!!

Sono buonissimi.

Si fanno velocemente,ci vogliono solo quattro ingredienti e si mangiano con molto piacere.

Per farli tutti uguali ho usato uno scavino ( vedi foto sotto)

 

7

Ciotole a pois GreenGate

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

150 g farina 00 – 180 g nutella – 1 uovo – un cucchiaino raso di lievito per dolci.

 

Unire tutti gli ingredienti in una ciotola ed amalgamare con le mani.

Fare un panetto e conservarlo in frigorifero 30 minuti avvolto da pellicola.

Riprendere l’impasto e,utilizzando uno scavino, fare tante palline.

Prima di metterle in teglia su carta forno ( o come ho fatto io,su un tappetino in silicone),schiacciarle lievemente.

Infornare a 170° per circa 9-10 minuti.

 

5

 

 

6

 

1

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...