Informazioni personali

La mia foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

mercoledì 14 novembre 2018

Il radicchio con scamorza affumicata al forno

1

Tantissimi anni fa una mia allieva mi diede questa ricetta e da allora, ogni tanto, la ripropongo.


Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

un cespo di radicchio rosso – una scamorza affumicata – olio extravergine d’oliva – sale – aceto balsamico di Modena -



Tagliare il radicchio a fette spesse ed arrostirlo su una bistecchiera o padella antiaderente. Poi metterlo in una teglia da forno condito con sale ed un poco di   aceto balsamico. Coprire il tutto con tante fette di scamorza affumicata.

infornare a 180° per circa dieci minuti.


7



6

mercoledì 7 novembre 2018

Le cresciole di polenta


2


Avevo della polenta in frigorifero quando mi sono imbattuta, nel web, in questa ricetta.

Incuriosita, mi sono subito data da fare per prepararla.

Ottimo risultato!


Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

200 g di polenta già cotta e fredda – farina 00 – olio extravergine d’oliva – zucchero al velo – carta da forno

 

Sbriciolare la polenta e poi impastarla con le mani fino ad ottenere un panetto morbido. Prendere della carta forno e cospargere sopra poca farina 00 ; stendere sopra la polenta con un mattarello fino ad ottenere una sfoglia sottilissima e cospargere con poca farina.

Con un bicchiere ritagliare tanti tondini e friggerli in un padellino con abbondante olio.

Cospargere di zucchero al velo.

Le cresciole sono ancora più buone se mangiate calde, appena fatte.

Ho letto che si possono mangiare anche in versione salata mettendo al posto dello zucchero il sale.

4



3


mercoledì 31 ottobre 2018

Le trecce con patate e speck

 

1

 

Ho visto questa ricetta in una rivista di cucina,è semplice ma buonissima.

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

250 g di pasta formato trecce - due patate – mezza cipolla - 60 g di vino bianco secco – 350 g di passata di pomodoro – 150 g di speck tagliato a bastoncino – due rametti di timo fresco – sale – crema di peperoncino – olio extravergine d’oliva – parmigiano grattugiato -

 

Rosolare,in una larga padella,un trito di cipolla in olio. Aggiungere lo speck e poco dopo il vino bianco secco.

Dopo che il vino è evaporato unire la passata di pomodoro,il timo fresco,un pizzico di sale e mezzo cucchiaino di crema di peperoncino. Cuocere dolcemente il tutto.

A parte,appena l’acqua bolle,versare le trecce insieme alle patate fatte a piccoli dadini e cuocere.

Scolare pasta e patate e versare nel sugo caldo facendo mantecare il tutto.

Un pugnetto di parmigiano completerà il piatto.

 

 

2

mercoledì 24 ottobre 2018

Il Dhal speziato ( stufato di lenticchie )


6

Dhal o stufato di lenticchie è forse il piatto più popolare in India. Si può preparare in tanti modi diversi, talvolta anche in versione meno asciutta, simile alle nostre minestre.

A casa mia ha riscosso un grande successo.

Vi consiglio, se lo provate, di non omettere il limone perchè ci sta benissimo.


Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ricetta presa dalla rivista  “Cucina moderna “ aprile 2000


Ingredienti:

200 g di lenticchie rosse decorticate – 200 g di polpa di pomodoro – un limone – una grossa cipolla – un cucchiaino di curcuma in polvere – un cucchiaino di curry – un cucchiaino di peperoncino rosso in polvere – 2 cm di radice di zenzero fresca – sale – 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva – 2 bicchieri di acqua –


Mettere le lenticchie a bagno in acqua tiepida per 20 minuti, poi scolarle ed asciugarle. Rosolare la cipolla tritata e lo zenzero grattugiato in un tegame con l’olio caldo, per un paio di minuti. Unire il peperoncino e la curcuma e farli sciogliere nel condimento, aggiungere la polpa di pomodoro, il sale e cuocere per 15 minuti, a fuoco basso e recipiente coperto. Unire le lenticchie e due bicchieri di acqua, mescolare, coprire e proseguire la cottura per 30 minuti circa, mescolando ogni tanto. Alla fine si dovrà ottenere una specie di purè mediamente denso. Profumarlo con il curry e servirlo caldissimo spruzzando, ciascuna porzione già nel piatto, con succo di limone. Va bene anche come accompagnamento al riso basmati lessato o al pollo.


2

mercoledì 17 ottobre 2018

Le salsicce di Norimberga con patate


1

Un giorno un amico, parlando di cucina, mi ha consigliato di comprare le salsicce di Norimberga vendute alla Lidl.

Ho seguito il consiglio…….sono buonissime!


Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it


Ingredienti:

una confezione di salsicce di Norimberga ( Lidl ) – 4/5 patate medie – olio extravergine d’oliva – sale e pepe – un a grossa cipolla – un rametto di rosmarino fresco -  una manciata di pomodorini -


In una teglia mettere un filo di olio, aggiungere le salsicce, le patate  a tocchetti, la cipolla a fettine, i pomodorini tagliati e condire con rosmarino, sale, pepe nero ed un altro filo di olio. Infornare a 190° fino a cottura.

Nota: se si vuole si può anche aggiungere, durante la cottura, una spruzzata di vino bianco secco.



2



3bis

mercoledì 10 ottobre 2018

Il ciambellone con l’ orzo bimbo

4


E’ un ciambellone dal sapore fantastico, perfetto per la colazione.


Ricetta vista nel blog “ uova zucchero e farina

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it


Ingredienti:

300 g di farina 00 – 3 uova – 4 cucchiai colmi di orzo bimbo ( caffè d’orzo solubile in polvere ) – 100 g di burro sciolto – una bustina di lievito per dolci – 200 g di zucchero – 215 g di latte – un pizzico di sale –

Inoltre:

granella di zucchero e burro e farina per lo stampo


In una ciotola unire la farina, il lievito, l’orzo bimbo e mescolare. Fare sciogliere il burro in un tegamino a fuoco lentissimo. Sbattere, con lo sbattitore elettrico, le uova con lo zucchero ed un pizzico di sale. Aggiungere, continuando a sbattere, il burro fuso freddo, il latte e la farina mescolata agli altri ingredienti.

Imburrare ed infarinare lievemente uno stampo a ciambella e versare il composto mettendo sopra della granella di zucchero.

Infornare a 170° per circa 40 minuti.


5


8




10

lunedì 1 ottobre 2018

Il polpo con mollica atturrata ( tostata )

 4bis

A fine anno scolastico siamo soliti organizzare un pranzo tra colleghi di scuola.

In un ristorante trapanese abbiamo mangiato un ottimo polpo con mollica atturrata.

Non ci voleva molto a capire come era stato cucinato........

5

 

7

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

Un piccolo polpo di 300 g - due spicchi d'aglio - prezzemolo tritato - 125 g di mollica bianca fresca - olio extravergine d'oliva - sale e pepe -

 

Mettere un tegame con acqua sul fuoco e,appena bolle, versare il polpo precedentemente pulito e lavato sotto il getto dell'acqua del rubinetto. Prima di immergere completamente il polpo dentro l'acqua bollente entrarlo ed uscirlo per ben tre volte al fine di far arricciare i tentacoli.

Coprire il tegame con un coperchio e lasciare bollire per 20 minuti. Poi spegnere il gas,mettere un pugnetto di sale e lasciare il polpo in ammollo per altri dieci minuti. Togliere il polpo dall'acqua e tagliarlo a pezzetti ( la testa va tolta e mangiata se piace ).

In una padella rosolare in olio un trito finissimo di aglio e prezzemolo.

Aggiungere i pezzetti di polpo e saltare il tutto per poco.

Unire la mollica, il pepe, un pizzico di sale e cuocere mescolando fino ad avere una mollica atturrata,cioè ben colorita.

Servire.

8

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...