Informazioni personali

La mia foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

mercoledì 29 luglio 2020

Gamberi piccanti al latte di cocco

 

4

Sono una vera bontà!

Ho trovato questa deliziosa ricetta in una rivista di cucina e devo dire di essere molto contenta di averla provata ( con qualche piccola modifica anche a proposito della quantità di latte di cocco ).

Tutta la mia famiglia ha gradito…..

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

500 g di code di gamberi – 250 g di latte di cocco – 4 spicchi d’aglio – 2 peperoncini piccoli verdi piccanti – un cucchiaino di curcuma – un pezzetto di zenzero fresco ( non ne avevo per cui ho messo un cucchiaino di zenzero in polvere ) – mezzo cucchiaino di peperoncino in polvere – prezzemolo tritato ( la ricetta prevedeva coriandolo fresco ) – olio extravergine d’oliva – sale –

 

 

In una ciotola mettere i gamberi sgusciati e lavati e condirli con lo zenzero, uno spicchio d’aglio tritato ( gli altri tre vanno usati dopo ), la curcuma, il peperoncino in polvere, il sale. Riposare per 10 minuti.

Nel frattempo affettare sottilmente i peperoncini verdi ed unirli al prezzemolo tritato.

In un wok scaldare l’olio ed unire i tre spicchi d’aglio schiacciati facendoli rosolare. Poi aggiungere i gamberi e dare una breve rosolata.

Unire il latte di cocco,il trito di peperoncini verdi e prezzemolo e cuocere a fuoco alto il tutto.

Siccome i gamberi vogliono pochissima cottura,al fine di restringere bene il latte di cocco ed evitare,nel contempo, di avere dei gamberi troppo cotti,li ho tolti dopo qualche minuto con una schiumarola per poi rimetterli in padella quando il latte di cocco era quasi ristretto. Il gusto non ne ha risentito…..

Provateli……

 

 

3

mercoledì 22 luglio 2020

Tempura di zucchine e carote





Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it


Ingredienti:

zucchine e carote quantità a piacere - 140 g di farina 00 -40 g di farina di riso - 200 grammi di acqua ghiacciata - olio extravergine di oliva oppure olio per frittura – sale -



Mescolare in ciotola in modo veloce ma non energicamente, per evitare di fare inglobare aria alla pastella, 140 g di farina 00, 40 g di farina di riso, 200 grammi di acqua ghiacciata ed un pizzico di sale. Poi mettere la ciotola in frigorifero con pellicola per almeno due ore.
Viene una pastella densa, ho letto che alcuni usano acqua frizzante freddissima.
Immergere in questa pastella rondelle di zucchine e bastoncini di carote e friggere in olio bollente.



mercoledì 15 luglio 2020

I ghiaccioli al limone

2

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

150 g di zucchero – 300 g di succo di limone – 300 g di acqua –

Inoltre:

stampini per ghiaccioli

 

 

In un tegamino mettere lo zucchero e l’acqua e preparare uno sciroppo portando quasi a bollore l’acqua, fino a sciogliere bene lo zucchero.

Appena il tutto è tiepido aggiungere il succo dei limoni,mescolare e versare dentro stampini appositi per ghiaccioli.

Conservare nel congelatore.

 

3

mercoledì 8 luglio 2020

Cucunci di Pantelleria sott’olio

2


L’ultima volta che sono stata a Pantelleria mi sono portata a casa quattro scatole di cucunci sotto sale. Essendo in compagnia della mia amica Rossella di “ Salsapariglia “ ho imparato da lei su come conservare al meglio i cucunci ( lei mi dispensa sempre buoni consigli ).

Serviti insieme ad un aperitivo sono deliziosi. A me, come immagino a tanti, piacciono i cucunci piccolini ma, arrivata a casa, ho trovato la sorpresa. Il furbetto che me li ha venduti ha messo, in ogni scatola, dei cucunci piccolini sopra e degli enormi cucunci pieni di semi nella parte sotto della scatola, non visibili alla vista. La stessa cosa mi era successa anni prima con i capperi. Il fatto è che penso sempre che tutte le persone siano oneste……invece!

Quelli che vedete in foto sono i piccolini che ho selezionato preparandone un bel barattolo. Gli altri li mangerò lo stesso ma non ve li faccio vedere…………

Quel che noi conosciamo come cappero è il bocciolo non ancora aperto. Se non  si coglie, e si lascia sbocciare il fiore, si avrà il frutto, ovvero il cucuncio.

3

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it


Ingredienti:

cucunci di Pantelleria sotto sale – aceto di vino bianco – olio extravergine d’oliva -


Prendere i cucunci sotto sale e metterli a bagno in acqua. Cambiare per tre volte l’acqua al fine di rendere i cucunci meno salati.

In un tegame mettere a bollire dell’aceto ( la quantità, naturalmente, dipende da quanti cucunci stiamo preparando ) e versare i cucunci già scolati dall’acqua. Cuocere per un minuto esatto.

Mettere a scolare su uno strofinaccio pulito. Quando sono asciutti riempire dei barattoli e coprire di olio. Siccome devono durare, in dispensa, a lungo è opportuno sterilizzare i barattoli in forno a 100° per 10 minuti.



5











mercoledì 1 luglio 2020

Filetti di merluzzo panati al barbecue

 

3

 

La prima volta li ho mangiati in un ristorante di Mazara del Vallo, poi li ho sempre preparati a casa.

Sono buonissimi!

 

1

 

2

  Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

merluzzi freschi - mollica fresca di pane ( quella bianca ) – aglio – prezzemolo - olio extravergine d'oliva - sale,pepe –

 

 

Pulire i merluzzi togliendo la testa,la spina centrale e tutte le altre spine con una pinzetta e,una volta aperti a libro, lavarli per bene sotto il rubinetto. Salare il pesce e preparare la panatura mettendo in un piatto mollica fresca di pane condita con olio d'oliva,sale,pepe,prezzemolo ed aglio tritati. Impanare i merluzzi,pressando bene con le mani per fare aderire la panatura.Cuocerli nel barbecue o,in alternativa, metterli in teglia con un filo di olio e passarli in forno. Servire in un piatto da portata con alcuni pomodorini.

 

5

mercoledì 24 giugno 2020

Olio alla menta

1


Vi serve un olio aromatico per grigliate di pesce, per condire un’insalata o per le verdure?

Eccolo!


Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it


Ingredienti:

250 g di olio extravergine d’oliva – 15 foglie di menta fresca -



Riscaldare, senza però far friggere, 250 g di olio extravergine d’oliva.

Spegnere ed aggiungere 15 foglie di menta fresca; mettere il coperchio nel tegamino e fare raffreddare completamente.

Poi filtrare l’olio e conservarlo in una bottiglietta.

Tutto qui!


2

mercoledì 17 giugno 2020

Frittata al forno di cipolle rosse e peperoni corno di toro

2

 

5

 

  9

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

10 peperoni corno di toro - 2 cipolle rosse - olio extravergine d'oliva - sale e peperoncino - 8 uova - un pugnetto di parmigiano ed un pugnetto di pangrattato -

 

 

In una padella rosolare, in olio, le cipolle rosse a fettine ed i peperoni a fettine. Unire sale, un pizzico di peperoncino e cuocere.

In una ciotola sbattere le uova con un pizzico di sale, unire il composto di cipolle e peperoni ben sgocciolato dall'olio,il parmigiano ed il pangrattato.

Mescolare e versare in una piccola teglia da forno appena unta di olio.

Cuocere a 160 fino a cottura.

Servire la frittata tagliata a dadini.

34

 

 

8

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...