Informazioni personali

La mia foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

mercoledì 12 gennaio 2022

Peposo dell'Impruneta con cannellini

 



Adoro il peposo toscano, lo trovo un piatto semplice e molto gustoso.

 

Ricetta provata e postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

1 kg e mezzo di muscolo di manzo a pezzi -  5 spicchi d'aglio -  due rametti di timo -  2 foglie di alloro -  2 foglie di salvia -  2 cucchiai di pepe nero intero - sale -  0,75 litri di vino Chianti – olio extravergine d’oliva -

 

In un tegame mettere, tutto a crudo, il muscolo di manzo, i cinque spicchi d'aglio vestiti schiacciati con le mani, il timo, l'alloro, la salvia, i due cucchiai di pepe nero intero (alcuni è meglio pestarli nel mortaio) sale, il vino Chianti e un filo di olio. Cuocere circa due ore e mezza tenendo il coperchio sul tegame.

Servire con cannellini semplicemente lessati e conditi con un filo di buon olio extravergine d’oliva.


giovedì 6 gennaio 2022

Risotto con funghi misti




Ricetta preparata e postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it


Ingredienti:

300 g di funghi misti surgelati – uno scalogno – olio extravergine d’oliva – peperoncino – 80 g di vino bianco secco – prezzemolo – 450 g di riso carnaroli – sale – 750 ml di brodo di carne ( il mio in busta ) – 400 ml di acqua calda – una noce di burro – parmigiano grattugiato –



In un tegame rosolare in olio lo scalogno tritato; aggiungere i funghi surgelati, prezzemolo tritato, poco sale e peperoncino. Dopo che i funghi sono appassiti unire il riso e tostare. Poi aggiungere il vino bianco e fare evaporare. Unire, a poco a poco, il brodo di carne e l’acqua calda e cuocere il riso. Terminare con una noce di burro e tanto parmigiano.




mercoledì 29 dicembre 2021

Castagne sciroppate al brandy

 


Ricetta preparata e postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

 700 g di castagne grosse - un litro di acqua - 400 g di zucchero - 1 stecca di cannella - scorza di limone - brandy -

 

 

Iniziare con il lavare le castagne, poi fare ad ognuna un taglietto a croce sulla buccia e lessarle in acqua bollente per 15 minuti.

Poi scolare e pelare bene le castagne ( qualcuna si rompe ma non fa niente ).

A parte sciogliere lo zucchero in un litro di acqua, unire la stecca di cannella, una scorzetta di limone e fare bollire questo liquido per cinque minuti a fuoco vivace, poi unire le castagne pelate e cuocere dieci minuti.

 Devono risultare morbide ma non disfatte; togliere la cannella e mettere le castagne in vasetti sterilizzati insieme allo sciroppo.

Fare raffreddare il tutto e colmare ogni vasetto con un bel po' di brandy fino a riempirlo completamente.

 Chiudere con coperchio e conservare i vasetti in dispensa aspettando almeno una settimana prima di gustare le castagne sciroppate al brandy.


mercoledì 22 dicembre 2021

Bignè salati con mousse di prosciutto cotto






Ricetta preparata e postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

bignè comprati - 150 g di prosciutto cotto - 100 g di ricotta - 80 g di robiola - una nocciolina di burro morbido - sale e pepe –



Mettere nel boccale bimby il prosciutto cotto e fare andare 10 secondi velocità 7; aggiungere la ricotta, la robiola, la nocciolina di burro, il sale ed il pepe e fare andare 20 secondi velocità 5.
Una volta ottenuta la mousse non resta che metterla in una sac a poche con bocchetta a stella grande e riempire i bignè comprati.
Nota: in sostituzione del prosciutto cotto si può usare della buona mortadella bolognese.





mercoledì 15 dicembre 2021

Biscotti siciliani con i fichi ( cuddureddi fico )

 


In Sicilia sono i biscotti più conosciuti. In attesa delle feste di Natale nelle cucine di tante case siciliane si sente odore di arancia, di fichi, di cioccolato. Tante teglie entrano ed escono dal forno senza interruzione di alcun tipo. La cucina è in disordine, teglie di biscotti albergano su qualunque mobile di cucina perchè di biscotti se ne fanno tanti da regalare a parenti ed amici. Un tempo si riunivano più donne a preparare questi biscotti, sorelle, amiche, madri e figlie e poi venivano infornati nel forno a legna. Oggi le quantità da preparare si sono ridimensionate e si usa il forno elettrico e non quello a legna. Resta comunque un biscotto della condivisione ed il piacere del dono non ha eguali.  

  Numerose sono le varianti di questi biscotti, soprattutto del ripieno. Molti mettono il cioccolato a pezzetti insieme ai fichi secchi e alle mandorle; molti non mettono la marmellata di arance amare, altri non mettono il marsala secco. Tutti mettono la scorza di arancia prima infornata e poi tagliuzzata finemente. 

L’impasto molti lo fanno con il latte al posto dell’acqua.

Io ho scelto di farli con un ripieno tipico favignanese ed una frolla classica siciliana con lo strutto ( da non sostituire con il burro perché è una vera e propria “ profanazione “ della ricetta ).

Ringrazio la mia amica Pippa di Favignana per avermi dato la sua ricetta del ripieno.

Ingredienti:

 1 kg di farina 00 -  250 g di zucchero semolato -  250 g di strutto -  20 g di ammoniaca -  2 bustine di vanillina ( meglio ancora due cucchiai di estratto naturale di vaniglia )-  250 g di acqua a temperatura ambiente –

 

 Ingredienti per il ripieno (come lo fanno le signore favignanesi ):

1 kg di fichi secchi macinati -  300 g di mandorle tostate -  scorza di due arance - un bicchiere di carta pieno di Marsala secco -  un cucchiaino raso di cannella in polvere - 3 cucchiai di zucchero -  3 cucchiai di miele -  230 g di marmellata di arancia amara –


Per la glassa da mettere sopra i biscotti:

60 g di albume - 230 g di zucchero al velo  ( la glassa risulta, con queste dosi, un po’ troppa per cui consiglio di dimezzare le dosi )


Per quanto riguarda l'impasto del biscotto per chi ha il bimby mettere mezza dose degli ingredienti nel boccale bimby e fare andare 30 secondi velocità 6; poi fare un salsicciotto che va coperto con pellicola e riposto in frigorifero la sera prima di fare i biscotti.

 Poi ripetere la stessa operazione con l'altra metà dose dell'impasto.

 Tutto questo viene fatto perché il boccale bimby non riesce a lavorare bene un kg di farina.

 Per chi non ha il bimby si può benissimo impastare a mano; non è altro che una frolla con strutto.

Per quanto riguarda invece il ripieno dei biscotti mettere in una ciotola il kg di fichi secchi macinati

 Nota: Io li ho comprati a Trapani già macinati ma per chi non li dovesse trovare basta comprare dei fichi secchi tenerli ammollo per 10 minuti in acqua calda, sgocciolare e tamponare bene i fichi e poi macinarli in un mixer oppure nel bimby stesso.

Aggiungere ai fichi secchi macinati, messi nella ciotola, le mandorle tostate e tritate grossolanamente, poi unire la scorza delle arance tritate a coltello che sono state da me messe precedentemente in una teglia senza niente a 180° per 10 minuti poi fredde le ho tritate a coltello, aggiungere all'impasto del ripieno un bicchiere di carta pieno di Marsala secco, la cannella in polvere, lo zucchero, il miele e la marmellata di arancia amara.

 Mescolare il tutto con le mani oppure in alternativa usare il bimby (io ho preferito usare le mani ) dopo aver amalgamato il ripieno fare tre grossi salsicciotti , chiuderli con la pellicola e poi metterli in frigorifero la sera prima di fare i biscotti.

 Nota: l'impasto appare un po' troppo morbido ma deve essere così.
Il giorno dopo uscire dal frigorifero un panetto di pasta ed uno di ripieno ed iniziare a fare i biscotti.

 Prelevare un po' di pasta frolla, fare un rotolino che poi va schiacciato o con le mani oppure con il mattarello stesso, poi si stende con il mattarello ( pareggiare i bordi creando un rettangolo steso di pasta ) ed al centro si depone un rotolino di ripieno che io personalmente faccio prelevando un pochino di ripieno e con le mani stesse preparo il rotolino poi chiudere arrotolando il ripieno all'interno della pasta ed appiattire nuovamente, con le mani, il rotolino che si è formato.

 Non resta che, usando un cutter, tagliare i biscotti nella misura desiderata.

 Poi ogni biscotto va lavorato usando sempre il cutter in quanto la particolarità di questi biscotti siciliani è che si fanno dei tagli con il cutter per renderli più belli.

Io stessa, per vedere come si abbelliscono questi biscotti ho guardato dei video presenti su facebook e su youtube.

 Quando tutti i biscotti sono preparati si vanno mettendo man mano dentro una larga teglia da forno con carta forno sotto. Prima di infornarli, usando un pennello, bagnare appena la superficie di una parte di biscotti con acqua e mettere sopra della diavolina cioè dei confettini di vari colori.

 Altri biscotti li ho lasciati semplici perché poi ho messo, dopo la cottura, la glassa ed i diavolini sopra la glassa.

 Infornare, con forno caldo a 180 °, per circa 30 minuti: devono colorire.

Per i biscotti con la glassa procedere così:

usando una frusta elettrica mescolare 60 g di albume con 230 g di zucchero al velo setacciato unendolo a poco a poco, poi aggiungere un cucchiaino di succo di limone.

Fatta la glassa non resta che, usando un pennello in silicone, passarla sui biscotti e, subito dopo, cospargere i diavolini sulla glassa.

Per ottenere subito una glassa indurita ( e di conseguenza mangiare subito il biscotto ) accendere il forno a 100° e, dopo aver raggiunto la temperatura, spegnere il forno ed infilare una teglia con i biscotti appena glassati tenendoli in forno spento per 15 minuti. Questa operazione l’ho ripetuta più volte.

Nota finale:  

I biscotti richiedono un po’ di lavorazione ma, se non si vuole perdere tempo, basta non intagliare i biscotti e limitarsi a farli tagliando il salsicciotto a rettangolini….certo l’occhio vuole la sua parte!

I biscotti si conservano per lungo tempo tenuti dentro sacchetti per congelare ed infilati in scatole di latta o tupperware.











mercoledì 8 dicembre 2021

Brasato con mele e prugne secche

 



 Ricetta preparata e postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ricetta vista nella rivista “il meglio di Sale e Pepe “

 

Ingredienti:

 2 kg di carne cappello del prete ( un pezzo intero ) -  due cipolle -

 una costola di sedano -  prezzemolo -  tre foglie di alloro -  uno

 spicchio d'aglio -  300 g di prugne secche denocciolate -  4 mele - 2

 litri di vino rosso nero D'Avola -  una stecca di cannella -  olio

 extravergine di oliva -  sale e pepe –



nota: le dosi sono abbondanti per almeno 12 persone, se volete potete

 dimezzare.

 

 In una pirofila mettere la cipolla a spicchi e il sedano a pezzi, l'aglio

 schiacciato, il prezzemolo, l'alloro, la cannella e la carne.

 Versare il vino, coprire con pellicola e marinare per almeno un'ora

 girando ogni tanto la carne per insaporirla bene.

 Poi sgocciolare la carne dalla marinata, asciugarla e rosolarla con

 olio in un tegame. Poi unire le verdure della marinata scolate con un

 mestolo forato ed insaporire qualche istante.

 Versare infine anche il vino filtrato, sale, pepe, coprire e cuocere a

 fuoco dolcissimo per un'ora girando la carne ogni tanto. Prelevare le

 verdure dal fondo di cottura, passarle al passaverdura e riunirle al

 brasato insieme alle prugne e alle mele con buccia private del

 torsolo e tagliate a spicchi; proseguire la cottura per un'altra ora a

 fiamma dolcissima. Riposare un po' fuori dal fuoco prima di tagliare

 il pezzo di carne.

Servire con il fondo e la frutta di cottura.

 Nota: la prossima volta metterò le prugne e le mele soltanto verso

 fine cottura perché tendono a spappolarsi.






mercoledì 1 dicembre 2021

Cavolo cappuccio affucato ( affogato )

 



Ricetta preparata e postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it


 

Ingredienti:

mezzo cavolo cappuccio (per l'esattezza Il mio era 980 g ) -  6/7 pomodori datterini in latta -  2 cipolle medie - 200 g di pancetta affumicata a cubetti - 70 g di uvetta ammollata prima in acqua e poi strizzata - sale e pepe bianco - 200 g di vino bianco secco -  olio extravergine di oliva -  prezzemolo -


 

 Rosolare in olio le cipolle tritate, unire la pancetta a cubetti e rosolare; poi aggiungere il cavolo cappuccio tagliato a listarelle, l'uvetta, il pomodoro, sale, pepe bianco e rosolare.

 Aggiungere poi il vino bianco secco più abbondante prezzemolo tritato; mettere il coperchio sul tegame e cuocere dolcemente per 50 minuti circa.

 Alla fine un altro po' di prezzemolo tritato.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...