Informazioni personali

La mia foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

mercoledì 8 luglio 2020

Cucunci di Pantelleria sott’olio

2


L’ultima volta che sono stata a Pantelleria mi sono portata a casa quattro scatole di cucunci sotto sale. Essendo in compagnia della mia amica Rossella di “ Salsapariglia “ ho imparato da lei su come conservare al meglio i cucunci ( lei mi dispensa sempre buoni consigli ).

Serviti insieme ad un aperitivo sono deliziosi. A me, come immagino a tanti, piacciono i cucunci piccolini ma, arrivata a casa, ho trovato la sorpresa. Il furbetto che me li ha venduti ha messo, in ogni scatola, dei cucunci piccolini sopra e degli enormi cucunci pieni di semi nella parte sotto della scatola, non visibili alla vista. La stessa cosa mi era successa anni prima con i capperi. Il fatto è che penso sempre che tutte le persone siano oneste……invece!

Quelli che vedete in foto sono i piccolini che ho selezionato preparandone un bel barattolo. Gli altri li mangerò lo stesso ma non ve li faccio vedere…………

Quel che noi conosciamo come cappero è il bocciolo non ancora aperto. Se non  si coglie, e si lascia sbocciare il fiore, si avrà il frutto, ovvero il cucuncio.

3

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it


Ingredienti:

cucunci di Pantelleria sotto sale – aceto di vino bianco – olio extravergine d’oliva -


Prendere i cucunci sotto sale e metterli a bagno in acqua. Cambiare per tre volte l’acqua al fine di rendere i cucunci meno salati.

In un tegame mettere a bollire dell’aceto ( la quantità, naturalmente, dipende da quanti cucunci stiamo preparando ) e versare i cucunci già scolati dall’acqua. Cuocere per un minuto esatto.

Mettere a scolare su uno strofinaccio pulito. Quando sono asciutti riempire dei barattoli e coprire di olio. Siccome devono durare, in dispensa, a lungo è opportuno sterilizzare i barattoli in forno a 100° per 10 minuti.



5











5 commenti:

  1. con dei capperi così buoni in cucina tutto diventa più facile

    RispondiElimina
  2. che meraviglia! Mi manca la siciia!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  3. Ciao Maria ! siamo a Pantelleria per una settimana, pensa tu una settimana...., non mancherò di fare un’insalata con i cucunci ! Un abbraccio!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...