Informazioni personali

La mia foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

lunedì 13 novembre 2017

Le casarecce con crema di ricotta e qualeddu

5bis

Avevo postato il qualeddu a frittata……..ora l’ho preparato con la pasta.


Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it


Ingredienti:

400 g di ricotta di pecora – 500 g di qualeddu ( pesato già pulito e lessato ) – olio extravergine d’oliva – sale e pepe – 500 g di pasta formato casarecce – parmigiano grattugiato –


Lessare il qualeddu in acqua bollente salata e poi metterlo a scolare. In una padella, con un filo di olio, fare asciugare bene la verdura togliendo quel poco di acqua rimasta.

Mettere il qualeddu, la ricotta, un pizzico di sale e pepe ed un filo di olio in un mixer e frullare ottenendo una bella cremina verde.

Cuocere le casarecce e condirle con la cremina diluita con poca acqua di cottura della pasta.

Tanto parmigiano grattugiato completerà il semplice e saporito piatto.

Se non trovate il qualeddu potete preparare questo primo sostituendolo con le cime di rapa ( ci somigliano molto a livello di sapore ).



6




3





12 commenti:

  1. mmm,io sostituisco il qurreddu con le cime di rapa,buonissimo piatto,ti abbraccio

    RispondiElimina
  2. qui è sconosciuto il qualeddu, tutti a mangiare da te :-)

    RispondiElimina
  3. ma quanto mi incuriosisce questa verdura, chissà se la trovo da queste parti!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  4. che sapore queste ricette con le erbe selvatiche e che fortuna-ricchezza saperle raccogliere! Anch'io sono un appassionato di erbazze mangerecce, da noi però dobbiamo aspettare primavera. Un saluto goloso, il cat

    RispondiElimina
  5. Mai sentita quest'erba qualeddu.... E' un'erba che hai raccolto tu o a Trapani si vende dai fruttivendoli ? chissà cos'è... un abbraccio Maria !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vendono i fruttivendoli ed una volta la raccoglievo nel mio giardino.

      Elimina
  6. Non credo di aver mai assaggiato questo qualeddu. Mi piacerebbe proprio sentire che sapore ha, dici che è simile alla catalogna?

    RispondiElimina
  7. Molto interessante, se riesco a trovarne un po' la preparo.

    RispondiElimina
  8. Dev'essere un piatto squisito. Non avevo mai sentito parlare di questa pianta, fortunata che ti cresce spontanea in giardino.

    RispondiElimina
  9. bellissimo piatto di pasta, sa di tradizione e con quella non si sbaglia mai! un bacio

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...