Informazioni personali

La mia foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

mercoledì 1 luglio 2015

I fusilli di grano duro timilia con crema al dragoncello

024

Da Wikipedia:

Il dragoncello o estragone (Artemisia dracunculus) è una pianta perenne,appartenente alla famiglia delle asteracee.

È originaria della Siberia del sud e della Russia meridionale. In Italia è un specie coltivata, raramente cresce spontanea.

 

È coltivata nell'Europa occidentale per i suoi usi gastronomici. Foglie e fiori vengono raccolti nei mesi più caldi. È molto utilizzata nella cucina toscana e in quella francese per insaporire pesce, uova ed altre pietanze. È uno dei componenti principali della salsabernese che si usa per insaporire la carne alla griglia.

 

1

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

250 g di fusilli integrali di grano duro timilia Emporio Ecologico – 100 g di piselli – 30 g di funghi secchi – 200 g di panna da cucina – 2 spicchi d’aglio – olio extravergine d’oliva – sale q.b. – una spolverata di dragoncello secco – parmigiano reggiano grattugiato – peperoncino piccante in crema Duca Carlo Guarini -

 

In una ciotola mettere i funghi secchi in ammollo con acqua calda.

In una padella rosolare gli spicchi d’aglio spremuti in poco olio,aggiungere i piselli,il sale e cuocere unendo un pochino d’acqua.

Unire i funghi secchi strizzati ed un po’ di acqua filtrata dei funghi.

In ultimo unire la panna, il dragoncello,il peperoncino piccante.

Cuocere i fusilli ben al dente.

Condire i fusilli e saltarli in padella unendo anche un pugnetto di parmigiano grattugiato.

 

 

2

25 commenti:

  1. questi fusilli, proprio perchè preparati con un grano speciale, che poi è tipico del trapanese, devono essere squisiti, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  2. ottimo piatto grande connubio pasta integrale sugo goloso,brava,felice giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice giornata anche a te Paola.

      Elimina
  3. non ho mai pensato di usare il dragoncello per il condimento della pasto apprezzo molto il suggerimento

    RispondiElimina
  4. da un po' che non passo a trovarti, a trovare un po' tutti in generale veramente ho navigato poco e mi ritrovo una ricettina sfiziosissima come questa! io l'avevo messo qualche anno fa il dragoncello nell'orto ma poi alla fine non ero mai convinta su come usarlo. ottimo consiglio ciao! saluti alla cara sicilia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara,mi fa piacere risentirti

      Elimina
  5. Pianta che adoro, come tutte le officinali in genere, e che utilizzo tantissimo in cucina.
    Ottimo primo piatto, sicuramente profumato e saporito.
    Baci.

    RispondiElimina
  6. un primo piatto particolarmente originale, brava Maria, mi piace molto !

    RispondiElimina

  7. ciao ,ho cambiato piattaforma ,ora mi trovi qui,
    http://blog.cookaround.com/lacucinailmioregno/
    spero di rileggerti presto ,un abbraccio

    RispondiElimina
  8. è un piatto bellissimo!! me ne mangerei na cofanata!! baciotti bedda mé

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  9. Cara Mariabianca, sono subito venuta a conoscerti e già dal titolo mi sono innamorata del tuo blog! Viva la Sicilia, adesso scopro pian piano le tue ricette! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa molto piacere la tua visita al mio blog.

      Elimina
  10. il ritorno ai "grani antichi" è ormai d'obbligo!!! adesso preparo il pane con la farina di Tumminia !!! questo piatto è divino e goloso!!! bravissima amica mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora di vedere il tuo pane.....

      Elimina
  11. Con questo caldo mangerei solo prosciutto e melone , ma con questi bei fusilli uno sforzo ad accendere i fornelli lo faccio ! Ciao Maria, un bacio .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Loredana,un bacio anche a te.

      Elimina
  12. molto originale questo condimento, assolutamente da provare!
    baci
    Alice

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...