Informazioni personali

La mia foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

sabato 13 agosto 2011

Le cocottine di crumble alle pesche

13

Eccomi di ritorno dalla vacanza pantesca……ma ripartirò per altri lidi. E voi?

Ho addosso la stanchezza tipica di chi si è crogiolata al sole,ha mangiato a dismisura e non ha fatto niente di niente.

Anzi no….ho dormito come un ghiro e più dormivo più avevo sonno (cosa per me alquanto insolita).

Pantelleria è un’isola stupenda,particolare, con il suo azzurro mare,i suoi dammusi,le sue pietre nere che danno l’impressione di trovarsi sulla luna e non sulla terra,i suoi piccoli centri abitati dove la vita scorre sempre a misura d’uomo.

Ho scattato delle fotografie ma non le ho ancora caricate per cui non so neanche dirvi come sono venute.

Sono stata in un bellissimo villaggio e,da foodblogger,ho carpito alcuni segreti ad un disponibilissimo e bravissimo pasticciere (gli facevo ogni giorno i complimenti per i suoi sontuosi e fantastici dolci…peccato che non riuscivo a non mangiare tre fette di torta a pranzo ed altre due-tre fette a cena….una vergogna da non raccontare… ).

Un grazie particolare all’amica Rossella di salsa pariglia che,pur non essendo nell’isola, ha fatto in modo di farmi avere un delizioso omaggio: lo sciroppo di sambuco.

Sull’isola ho incontrato una “ vecchia compagna” di università che, partendo per una supplenza scolastica, ha trovato l’amore e vive lì da ben 24 anni.

Questo incontro,avvenuto dopo quasi trent’anni, mi ha resa felice ma  ha  anche generato delle tristi riflessioni: il tempo scorre inesorabile,ci eravamo lasciate come due giovani donne ventenni,piene di sogni e di speranze e ci siamo ritrovate come due signore di mezza età con figli adulti e con un grande bagaglio di dolori e gioie alle spalle. Entrambe abbiamo realizzato il nostro sogno giovanile: insegnare alle future generazioni quello che altri hanno insegnato a noi…lei letteratura inglese ed io letteratura italiana.

Ma la gioventù ci ha lasciate e tutto quello che si lascia per via è sempre motivo di tristezza perchè è un passato che non ritornerà più.

 

 3

 

 

 

6

 

 

E' un dolce al cucchiaio di facilissima realizzazione e di ottimo sapore.

Ingredienti:

110 g farina 00

110 g zucchero di canna

90 g di burro morbido

90 g di farina di mandorle (mandorle bianche frullate a polvere)

scorza grattugiata di un limone

Inoltre:

confettura di albicocche Casa Barone

un pò di zucchero di canna

una noce di burro

 

 

In una ciotola mescolare brevemente con le mani i sopracitati ingredienti creando un composto grumoso,a palline.

Tagliare 7-8 piccole pesche a dadini e distribuirle su delle cocottine di ceramica da forno precedentemente imburrate.

Cospargere le pesche di zucchero di canna (circa un  cucchiaino in ogni cocottina)

Aggiungere un cucchiaino di confettura di albicocche Casa Barone

Dopo aver fatto questa semplice operazione,sbriciolare sul tutto il composto grumoso,senza premere.

Porre le cocottine in una teglia ed infornare a 180° per circa 25 minuti.

Freddare completamente prima di servire.

Ho messo le cocottine in frigorifero e le ho uscite 10 minuti prima di servirle in tavola....buonissime.

Con un pò di crumble rimasto ho preparato degli ottimi biscottini. 

 

 

 5

 

  4

 

  9

 

12

16 commenti:

  1. delizosoooooo!!! l'ho fatto anch'io poco tempo fa e mi ha lettarlemnte conquistata!!! bellissimo in cocottina!!! ;)

    RispondiElimina
  2. Grazie Glo,hai ragione è delizioso.

    RispondiElimina
  3. Che aspetto goloso, fantastiche!! :))

    RispondiElimina
  4. favolosaaaaaaaaaaaaaaaa !

    RispondiElimina
  5. Bentornata!!non vedo l'ora di vedere le foto...che bello rincontrarsi dopo tanti anni e raccontarsi un po...mi raccomando non farci attendere altri post con meravigliose foto a seguito ,per adesso ci crogioliamo al sole pure noi con questo dolcetto che profuma di estate!!!baci e buon ferragosto

    RispondiElimina
  6. ben tornata!Pantelleria è un'isola meravigliosa,mi piacerebbe andarci:)complimenti per la ricetta

    RispondiElimina
  7. il tuo dolce è molto lenitivo alle nostalgiche considerazioni dell'incontro con la tua amica. Anch'io mi trovo a fare a volte questi tuoi pensieri, pur avendo figli ancora piccoli..
    e ripenso a quella poesia dove una frase dice "..lascia con un sorriso le cose della giovinezza ed accetta con garbo gli ammaestramenti dell'età".
    Le parole sono sagge e la giovinezza sempre più lontana!
    Però il blog è un bel rivitalizzante, non trovi?
    buona vacanza

    RispondiElimina
  8. Devono essere deliziosissime!
    Grazie della ricetta e buon proseguimento di vacanze :-)

    RispondiElimina
  9. @Grazie a tutte; come sono solita vi rispondo nel vostro ultimo post.

    RispondiElimina
  10. Resto a casa ma mi consolerei volentieri con una cocottina :) buon ferragosto!!

    RispondiElimina
  11. Devo assolutamente provarlo...deve essere delizioso.
    Che tipo di pesche mi consigli di usare, mature, un po' piu' acerbe, gialle o bianche?? Grazie

    RispondiElimina
  12. Ciao Mariabianca e ben tornata da Pantelleria! Dalle tue parole trapela un dolce languore che sper tu possa lenire con questo meraviglioso crumble. E ti invidio perché sei riuscita a coronare il tuo sogno... per i giovani di oggi è molto difficile faticoso, e io per prima ho dovuto accettare il compromesso di un lavoro che non è quello per cui ho studiato e sudato, ma continuo a custodire il mio sogno fiduciosa! Grazie per le tue belle parole per la ricetta, il crumble in casa mia non manca mai, soprattutto ora con le pesche!

    RispondiElimina
  13. Bentornata! E lo hai fatto alla grande, con una bella ricettina....buon week end...

    RispondiElimina
  14. Ma ciaooooooo...sei tornataaaaaaaa che bello. Però ripoarti? Ma dai! Uff!!!
    Com'è buono il tuo crumble.. bellissimo anche.

    RispondiElimina
  15. Bello questo crumble solare!
    Io penso che il tuo tempo e quello della tua amica sia sì passato, portandosi gioie e dolori, ma vi abbia arricchito anche di qualche nota di malinconia.
    Ottimo lo sciroppo di sambuco, sia nero sia bianco. Io non ho la fortuna di averne di fatto in casa, ma ne compro tanto ogni volta che capito in Alto Adige o oltre confine.
    Buona domenica e buone vacanze

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...