Informazioni personali

Le mie foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 28 giugno 2011

Le piccole pere vestite

 

138

Per me il cioccolato non ha “stagioni”,lo si può mangiare sempre,tutto dipende dalle quantità che si “ingurgitano”.

Alcuni giorni fa mi hanno regalato una enorme quantità di  piccole pere(“pirazzoli” in dialetto siciliano) e mi sono subito ricordata della classica ricetta delle pere immerse in un “bagno” di cioccolato.

Non mi andava di cercare il procedimento,ricordavo soltanto di aver letto, da qualche parte, che c’entrava il vino rosso.

Ed allora ho fatto di testa mia perchè ,se mi fossi limitata a mangiarle “denudate”, sarebbero rimaste in frigorifero per lungo tempo fino a perdersi.

Con la cottura ed il “vestitino nuovo” si sono aggiudicate “la palma della bontà del giorno”.

Ingredienti:

piccole pere

vino rosso

zucchero

polvere di cannella

scorza di un limone

cioccolato fondente

 

 

Come vedete non ho dato dosi precise perchè tutto dipende dalla quantità di pere che si vogliono “vestire”.

Iniziare con il mettere sul fuoco un tegame largo e basso contenente del buon vino rosso,zucchero a proprio gusto,qualche scorza di limone ed una spolverata di cannella.

Al bollore immergere le piccole pere (senza aver tolto la buccia) e far cuocere fino a cottura (ho fatto la prova stecchino).

Freddare le “povere” pere leggermente grinzose (il calore le ha rese bruttine e rugose ma poi sappiamo noi come “rinvigorirle”).

Ho scoperto (non avendole mai preparate prima)che il vino ristretto dalla cottura e degnamente aromatizzato è di una bontà incredibile tanto che l’ho conservato in vista di nuove preparazioni.

Ora è il momento del “vestitino nuovo”: sciogliere nel microonde dell’ottimo cioccolato fondente ed immergere le pere.

Sicuramente le rifarò anche servite per una cena in piedi,come finger food, dentro un bel piatto di ceramica siciliana (di quello dai vividi colori e dai disegni multicolor).

 

 

 

139

 

 

 

 

 152


Con questa ricetta partecipo al Contest " L'estate in un boccone" ideato da ABOUT FOOD e CASSANDRA.IT

Partecipo anche alla raccolta di LA TORTA PENDENTE

25 commenti:

  1. hai ragione, anche io la penso come te, solo che non riesco a limitarmi a dosi accettabili, quando mangio il cioccolato, lo mangio....è difficile fermarsi, queste pere sono deliziose...

    RispondiElimina
  2. Grazie Tamara,sei sempre tra le prime a commentare le mie ricette.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  3. E' proprio vero: il cioccolato è buono sempre, anche d'estate!

    Queste pere sono una meraviglia...mi sa che vado a comprarle apposta!

    P.s. secondo te verrebbero bene anche tagliandole a metà prima di glassarle? Giusto se non le trovassi piccoline...

    RispondiElimina
  4. Ciao Virò,se non le trovi piccoline meglio lasciarle intere anche se grosse (cerca dal fruttivendolo di rovistare per trovare quelle più piccole possibili,di nascosto a lui naturalmente!!!)

    RispondiElimina
  5. Deliziose le pere con il cioccolato!Un ottimo abbinamento!Brava

    RispondiElimina
  6. Beh... io che non amo le pere, a queste ci darei davvero un morso....
    Bravissima!

    RispondiElimina
  7. Che buone le pere piccole, da noi le chiamano "piriddi", ma qui a Venezia non le ho mai viste, come ti invidio, vorrà dire che le proverò con le pere normali, sono che sono troppo grosse, mannaggia.
    comunque bravissima.

    RispondiElimina
  8. Da ciocco dipendente posso dirti che questa ricetta è fantastica!! Veramente una goduria!! bravissima cara!! Un abbraccio!!
    M.Luisa.

    RispondiElimina
  9. mamma mia che meraviglia!!! anche qui siamo tutti cioccolatodipendenti (solo fondente però!) e questa ricetta non me la faccio sfuggire di certo... buona serata!

    RispondiElimina
  10. Sono una di quelle poche persone che non amano molto il cioccolato, però queste piccole pere sono una meraviglia e una la potrei anche mangiare.... baci

    RispondiElimina
  11. CiaO! Ma queste pere sono fantastiche il cioccolato non ha stagione, su questa filosofia ho indetto un contest...se ti va puoi partecipare con questa ricetta, se l'altro contest a cui partecipi non richiede l'esclusiva...ti lascio il link, senza impegno!
    http://latortapendente.blogspot.com/2011/06/il-latociocco-dellestate.html
    Baci!

    RispondiElimina
  12. Ma come sono appetitose le pere presentate così! Davvero ottime.

    RispondiElimina
  13. DOLCEMENTE VERGOGNOSE :)) IO POI CHE AMO IL CIOCCOLATO....Barbara è costretta spesso e volentieri a nascondere il cioccolato...:)) Buonissime e bellissime da vedere.
    ciao
    Marco

    RispondiElimina
  14. Perfetto allora si rimanda a domani tanto c'è tempo! un abbraccio e mi aggiungo tra i tuoi sostenitori!

    RispondiElimina
  15. ciao carissima.. è la prima volta che vengo nel tuo blog! ti ringrazio per essere venuta a trovarmi... che dire queste pere sono una delizia ed inoltre mi sei stata subito simpatica e vicina al mio modo di essere... un caro saluto ed a presto ELY

    RispondiElimina
  16. che buone devono essere..bella idea!!
    bravissima!!

    RispondiElimina
  17. Questi "vestiti" mi piacciono molto!!! Bravissima!!!
    Baci

    RispondiElimina
  18. Ciao !!! stimolante vestito per una pera !!! Complimenti !!! E buona giornata !!!

    RispondiElimina
  19. ciao Mariabianca, scusa l'assenza ma il tempo ultimamente per me è tiranno (trasloco!).
    Però venire da te è sempre una scoperta, una bellissima scoperta. Sarà che i sapori siciliani mi attirano molto, sarà che il tuo blog mi piace tanto (ma tanto tanto), sarà la tua simpatia e la "leggerezza" con cui ci presenti le tue ricette, ma fare un salto qui è come ritrovarsi in una piccola oasi rigenerante... e se non sono rigeneranti queste piccole pere "grinzose"! Anch'io non mando mai il ciocco in vacanza... siamo due inguaribili golose!
    Un bacione

    RispondiElimina
  20. Mariabianca ti ho mandato una mail!

    RispondiElimina
  21. @ Ringrazio tutte e vi invio un abbraccio.
    P.S. Ad alcune di voi ho risposto nel vostro ultimo post.

    RispondiElimina
  22. cavoli queste me le stavo per perdere.. caspiterina che goloseeeee... gnammi

    RispondiElimina
  23. Io adoro quelle piccole pere sono meravigliosamente gustose!! Così come un altro frutto che qui non si trova...lo conosci sicuramente, se lo scrivo bene... :) gli Sbergi? possibile?:D Li adoro!!:))
    Baci Vevi

    RispondiElimina
  24. @ VEVI li adoro anch'io "i sbergi"....per chi non è siciliano sono delle profumatissime ed odorosissime nocipesche,alcune anche dalla forma di pomodoro(le migliori).

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...