Informazioni personali

La mia foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

lunedì 14 novembre 2011

I mezzi occhi di lupo con pesto trapanese, patatine e melanzane fritte

5

Piatto definito in Sicilia…….a pasta cu l’agghia pistata (la pasta con l’aglio pestato).

E’ un piatto molto estivo ma fino a quando si trova del buon basilico fresco e del pomodoro si può sempre fare.

 

Sarebbe riduttivo definirlo un piatto “ghiotto”……..è solo….. il massimo della bontà….(si capisce che mi entusiasma il cibo vero?)

Piatto estivo per eccellenza, presente in tutte le tavole trapanesi, può essere accompagnato da una fritturina mista di pesce o,come nel mio caso,da patatine fritte e melanzane fritte (la frittura quando ci vuole ci vuole!!!!).

Di solito si accompagna o con le melanzane fritte o con le patate fritte…..io ho abbondato mettendo tutte e due.

Nota: non ho sparato ad un lupo,non gli ho tolto gli occhi per poi dividerli a metà……è solo un formato di pasta che ha questo strano nome!!!(hihihihihihihi)

Ingredienti:

pomodori grossi e carnosi (circa 8)

aglio (4-5 spicchi…..ci vogliono tutti,altrimenti che “pasta cu l’agghia “ è?)

abbondante basilico fresco

olio extravergine d’oliva Dante

30 g circa di mandorle bianche

sale q.b.

pepe o peperoncino (in base ai gusti)

Inoltre:

pasta formato mezzi occhi di lupo

pecorino grattugiato oppure parmigiano grattugiato

un mortaio (di marmo,di legno…..….INDISPENSABILE,altrimenti non si può chiamare pesto alla trapanese)

 

In un mortaio mettere gli spicchi d’aglio sbucciati ed il sale e cominciare a pestare….aggiungere man mano le mandorle ed il basilico spezzettato a mano più un pochino di olio e pestare fino a ridurre il tutto quasi a poltiglia.

A parte spellare,con l’apposito attrezzo,dei carnosi pomodori rossi,togliere i semi e farli a pezzettini minuscoli.

Mettere in una ciotola il pomodoro,l’aglio pestato,una macinata di pepe ed altro olio.Aggiustare di sale,mescolare bene il tutto ed attendere la cottura della pasta.

E’ un condimento che non va cotto ma si unisce alla pasta fuori dal fuoco.

Servire con pecorino grattugiato ed accompagnare con delle patatine fritte e qualche fetta di melanzana fritta.

Nota:molti trapanesi,per comodità,mettono tutti gli ingredienti in un mixer e danno una leggera frullata senza però ridurre in crema ma lasciando visibili i pezzettini di pomodoro,di mandorle…io amo il mortaio!!!

 9

3



29 commenti:

  1. a quest'ora del mattino vedere questa meraviglia .....gnam

    RispondiElimina
  2. che goduria.... posso assaggiare??? mi hai fatto venire una fame...

    RispondiElimina
  3. Buonissima....e bellissima da vedere...non la conoscevo e la proverò sicuramente devo solo procurarmi un mortaio...
    Baci e Buon Lunedì

    RispondiElimina
  4. Cavolo ho fame adesso!!! :(( ;) Sei una cosa allucinante Maria!!! ;) Un bel piatto prima di andare a lavoro lo mangerei proprio..

    Vevi :)

    RispondiElimina
  5. è una roba da urlo.. dire golosa è poco.. BONAAAA!!!!!!

    RispondiElimina
  6. E' veramente uno spettacolo di colore!! immagino la bontà...

    RispondiElimina
  7. Certo che con un piatto come questo non ci si nega niente! Dev'essere golosissimo, anche se, più di tutto il resto, ad attrarmi sono le melanzane fritte, che adoro!

    RispondiElimina
  8. Urca! Proprio un bel piattino! Un bacione.

    RispondiElimina
  9. Un bel piattone prelibato cara Maria, mi piace anche il formato di pasta, dalle mie parti non l'ho mai visto!
    Buon inizio settimana :-)

    RispondiElimina
  10. Da noi sono le mezzemaniche ma quel pesto m'intriga parecchio !
    Mandi

    RispondiElimina
  11. Grazie a tutte,ho appena letto i vostri commenti e vi saluterò appena possibile nel vostro blog.

    RispondiElimina
  12. Pesto trapanese ARGHHH! melanzane fritte doppio ARGHHH! Ne voglio una forchettata!! Mariabianca, senti, se ti va prepari qualcosina trapanesissimo per me?
    http://batuffolando.blogspot.com/2011/11/il-mio-1-contest-dallantipasto-al-dolce.html
    un bacione

    RispondiElimina
  13. Con piacere cara Batù,vado a prelevare il banner e poi penserò alla ricetta.

    RispondiElimina
  14. Ma questa è una ricetta prelibata! Mi piace troppo,me la segno! Ciao

    RispondiElimina
  15. Presentazione raffinata e accostamento armonico di ingredienti squisiti mmmmm la proverò sicuramente!

    RispondiElimina
  16. semplicemente meravigliosa! sono anche ingrassata di 1 kg solo a leggerla, ma fa niente. Più che golosa, peccaminosa proprio!

    RispondiElimina
  17. Che bontà!! :)
    Per quanto riguarda i miei cake pops - cupcake é molto semplice. Devi formare una pallina un pochino più grande rispetto a quelle rotonde poi con l'aiuto di un coppapasta rotondo dentato (hai in mente? quello col fondo ondulato) dai la forma alla pallina. Io inserisco la pallina facendo in modo che un po' di pasta avanzi dal sopra così da dargli la forma di funghetto e poi spingendolo delicatamente col dito dal sotto lo faccio uscire. Spero di essere stata chiara, altrimenti scrivimi che ti mando qualche foto, ok? :) PS: se puoi scrivimi una mail o nel mio blog perché ogni tanto mi perdo con i commenti sparsi qui e là :)
    Buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  18. davvero un delizioso primo! complimenti, un bacio!

    RispondiElimina
  19. Grazie Elvira per la spiegazione.

    RispondiElimina
  20. piatto ricco mi ci ficco!!! sei sempre bravissima!! un bacione :)
    Laura

    RispondiElimina
  21. che gran bella pasta!!!mmmmm complimenti cara!!

    RispondiElimina
  22. OOO...mamaaa...que rico. Me encanta la cocina italiana..es parte de mi corazon y familia... Me gusto mucho esta receta ...la estoy preparando a mi cena...tengo albahaca fresca y tomates de mi jardin...dicina! gracias por pasar por mi blog y segirme...te sigo y cocino contigo. Un abarzo iela

    RispondiElimina
  23. Mariabianca questo e' un piatto veramente goloso! Mi piace anche come lo hai presentato :-) bacioni

    RispondiElimina
  24. Buongiorno,vi ringrazio per i commenti.

    RispondiElimina
  25. Mariabianca questa pasta è eccezionale e ricca dei profumi della Sicilia, una terra che mi è molto cara e che tanto tempo fa mi ha accolto a braccia aperte anche se per un brevissimo tempo. Un abbraccio

    p.s. ogni tanto non mi arrivano gli aggiornamenti del tuo blog, ma vedo che posti quotidianamente, verrò a controllarti di mio senza aspettare il blogroll

    RispondiElimina
  26. Ma che bello e che onore avere una tua ricetta very very ghiotta!!! sono davvero piacevolmente stupita. Grazie davvero amica mia!

    RispondiElimina
  27. Carissima Mariabianca, finalmente sono riuscita a leggere i tuoi post arretrati e mi sono fermata qui a lasciarti un commento perché questa pasta e' irresistibile! richiama la Sicilia in ogni ingrediente e ti invidio per tutte le belle foto che riesci ancora a fare in esterna!!!
    ti auguro buona domenica!
    Ciao
    Tania

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...