Informazioni personali

Le mie foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 14 giugno 2011

La marmellata di ciliegie al cioccolato


1

Le ciliegie sono buone,il cioccolato è buonissimo,l’unione tra i due è super buona.

Giorni fa “sbirciavo” il blog “la cucina di Paola Brunetti “ quando la mia attenzione si è focalizzata su una ricetta: la marmellata di ciliegie e cioccolato”: in origine la ricetta,scrive Paola,è stata postata dalla signora del blog “ fior di latte”……..ma poi che importa (si fa per dire,puntualizzo che bisogna sempre citare la fonte ): io copio te,tu copi me,voi copiate loro,essi copiano voi……pochi inventori,molti replicatori. (? Si dice così ? )

E’ anche vero,però,che se assaggiamo due stesse pietanze,con gli stessi ingredienti,fatte da due persone diverse,esse avranno un sapore ed un aspetto diversi.

L’aspetto lo capisco,il sapore un po’ meno……ma pensandoci bene ricordo le parole di mia madre quando ero ancora ragazzina: “ tuo padre ha dei gusti difficili,è abituato a mangiare il cibo per come lo cucino io ma, quando andiamo a Trapani dalla nonna,pur cucinando io e facendogli ciò che gli piace mi dice sempre….è diverso,non ha lo stesso sapore. Cara Maria lo sai da cosa dipende? Dalle PENTOLE.”

Secondo la teoria di mia madre cambiando pentole cambia anche il sapore…….sarà vero?

 

2

Ingredienti:

500 g di ciliegie pesate snocciolate

300 g di zucchero

60 g di cacao amaro

Due cucchiai pieni di brandy

Mettere in un tegame tutti gli ingredienti e cuocere a fuoco lento mescolando spesso.

Paola diceva di invasare la marmellata dopo circa 30 minuti di cottura.

Personalmente ho fatto cuocere un’ora per avere la giusta consistenza di una marmellata.

Ho anche fatto poi sterilizzare il tutto per 30 minuti dall’inizio del bollore (una volta facevo le marmellate e le mettevo,ancora bollenti dentro i vasetti sterilizzati in forno ed anch’essi caldissimi- poi chiudevo e capovolgevo il vasetto fino a raffreddamento ). Pur non avendo avuto mai problemi con questo sbrigativo metodo, da tempo ho optato per la sterilizzazione perché mi fa sentire più sicura e mi consente di consumare marmellate fatte da parecchio tempo.

Consumare la marmellata a colazione con una bella fetta di pane casereccio.

C’è bisogno che vi dica quanto è buona? E’ già finita!!!!

 

4

Con questa ricetta partecipo al CONTEST


Partecipo anche al Contest DELLA FATA GOLOSA

26 commenti:

  1. Che golosità questa marmellata!

    RispondiElimina
  2. Io son dell'idea che è giusto citare la fonte, quando la si conosce, ma infondo se postiamo le nostre ricette su un blog è anche per diffonderle e farle assaggiare egustare a tantissime persone. Vogliamo mica tenerci per noi tutta 'sta bontà?? ;) Ti replicherò prestissimo :D

    RispondiElimina
  3. E' la colazione ideale, altro che brioche confezionate!!! anche per me la differenza sta nelle pentole, mah!!!ciao

    RispondiElimina
  4. Beh, io dico che tua madre aveva ragione. Io l'ho sperimentato. Cucinando in due diverse pentole la stessa cosa, verrà con un sapore diverso.
    Comunque la marmellata me gusta molto.
    Ti ho inviato una mail. Ciao

    RispondiElimina
  5. @ ANTONELLA giustissimo,bisogna sempre citare la fonte (l'ho sempre fatto e sempre lo farò ).
    Se la provi dammi notizie.
    Un abbraccio e buona giornata.

    RispondiElimina
  6. @ A PIEDI NUDI SUL DIVANO Non mi fare arrossire,grazie amica mia.

    RispondiElimina
  7. Deve essere una cosa spettacolare :O

    RispondiElimina
  8. che meraviglia la tua marmellata,e che provumo dovra' avere,complimenti!

    RispondiElimina
  9. ciao mariabianca, son contenta di aver trovato un'altra golosa come me! ;) io ne ho fatta poca per provare e l'ho finita col pane in un baleno! grazie della citazione e ti auguro buon pranzo :) ciaooo a presto

    RispondiElimina
  10. grazie per essere passata!!!! anche io scopro il tuo blog solo oggi :) e... questa marmellata deve essere buonissima!!!
    mi aggiungo ai tuoi sostenitori :))ciao!

    RispondiElimina
  11. Maria !!!!!!che presentazioni stupende che colori!!!!!mi piacerebbe vedere anche ricette con il bimby..baci

    RispondiElimina
  12. @PAOLA BRUNETTI Inizialmente avevo scritto solo il nome del tuo blog ma poi l'ho corretto mettendoci anche il link (mi sembra più che doveroso dato che questa fantastica marmellata l'ho scoperta grazie a te).
    Con le dosi da te indicate ho riempito un barattolo (quello che si vede in foto)ma prima che finiscano le ciliegie ne farò almeno doppia dose.
    Grazie Paola.

    RispondiElimina
  13. @ ERES grazzzzzzzziiiiiiieeeeeeeee
    @ GIOVIR68 Grazie amica mia,se ti interessa questa ricetta la puoi fare benissimo col bimby.Se non ricordo male cliccando su "la cucina di Paola Brunetti" troverai anche la versione bimby.
    Se mi ricordo male fammelo sapere e te la cerco (perchè l'ho letta di sicuro).

    RispondiElimina
  14. @GIOVIR68 L'ho trovata nel blog " Fior di latte" e te la scrivo:
    Mettere nel boccale bimby le ciliegie,lo zucchero ed il cacao,mescola pochi secondi a velocità 4 e poi fai cuocere 30 minuti 100° antiorario velocità 2.
    Alla fine metti il brandy,mescola ed invasa.

    RispondiElimina
  15. cara Maria, è verissimo, cambiando la pentola o il tegame, è ovvio che cambia anche il sapore, una cosa cotta nell'acciaio non avrà mai lo stesso sapore di una cosa cotta nel coccio...vuoi mettere il calore avvolgende e l'aroma che sprigiona il coccio...la mamma ha sempre ragione.....questa ricetta mi sa che la copierò pure io

    RispondiElimina
  16. @TAMTAM La mamma ha sempre ragione.....vero. Buona giornata cara amica.

    RispondiElimina
  17. ottima questa ricetta!
    ti va di postarla nel mio contest?
    in palio ho messo anche il denocciolatore di ciliegie !!!
    ti aspetto^_^
    un dolce saluto

    RispondiElimina
  18. segnooooooooooooo!!!mi piace questi accostamento...buona serata

    RispondiElimina
  19. Ciao Mariabianca, quasi quasi la provo anche io questa versione al cioccolato, sara' super ghiotta eh?

    RispondiElimina
  20. @LAFATAGOLOSA certo che mi va di postarla nel tuo contest.....entro questa sera sarà tutto fatto.
    @ STELLA è ghiottissima,per chi ama il cioccolato.

    RispondiElimina
  21. partecipa al contest a tutti spaghetti!!
    www.saporidisara.blogspot.com

    RispondiElimina
  22. una marmellata molto particolare ma credo che il suo sapore ne vale la pena per assaporarla...
    credi che sia vero cara maria bianca anche mia mamma diceva che il mangiare cambia sapore quando lo fai in altre pentole ..puoi metterci tutta la passione e l'amore che vuoi che cambiano sempre i sapori...
    baci da lia

    RispondiElimina
  23. l'altra volta sentivo in tv che il sapore del cibo dipende dal tipo di materiale della pentola.
    Adoriamo la marmellata specialmente quella alle arance ma non ci dispiace quella alle ciliegie.

    RispondiElimina
  24. Abbinamento perfetto, hai preparato una marmellata veramente golosa!!!
    Anche secondo me il gusto delle pietanze può variare dalle pentole.
    Grazie ancora!!!
    A presto

    RispondiElimina
  25. Buona idea...e abbinamento super!!;) e dico anche, dato la mia origine sicula e l'amore dei miei genitori per Camilleri, che adoro il nome del tuo blog!!ihihi sempre Panza e Presenza quando si va a casa di parenti!;)
    Vevi

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...